Le due città italiane sono comparse in una lista di 95 stilata dal Carbon Disclosure Project che indica le migliori città in termini di azione ambientale

Firenze e Padova sono tra le città migliori al mondo in tema di azioni ambientali. A dirlo è il Carbon Disclosure Project (CDP)  che ha stilato un elenco di 95 città in tutto il mondo considerate leader per trasparenza e azione ambientale. 

Il progetto CDP gestisce il sistema globale di rendicontazione ambientale che si basa sui dati riportati da oltre mille città nel mondo.

Nel 2021 soltanto 95 sono quelle che hanno raggiunto il livello A, quelle cioè le cui politiche ambientali sono al top. Firenze conferma la sua presenza nell’elenco per il secondo anno consecutivo, mentre Padova è una new entry (lo scorso anno per l’Italia raffigurava anche Torino).

Nelle 95 città individuate vive il 2,6% della popolazione mondiale. Qui gli amministratori locali hanno sviluppato obiettivi di riduzione delle emissioni e di energia rinnovabile, hanno completato una valutazione del rischio climatico e anche un piano di adattamento considerati efficaci.

In Europa sono 26 le città ad entrare nell’elenco delle migliori. Oltra alle due italiane, troviamo, tra le altre, Atene, Barcellona, Berlino, Copenaghen, Parigi, Porto, Stoccolma e Zurigo. Bene anche gli Stati Uniti ma a mancano gli altri giganti.

ll Cdp sottolinea infatti “una marcata assenza di città della Cina continentale, dell’India e della Russia: i primi tre emettitori al mondo al di fuori degli Stati Uniti”.

“Una nuova generazione di città attente al clima sta mostrando cosa è possibile quando l’azione sostituisce le parole – ha dichiarato Kyra Appleby, direttrice globale di città, stati e regioni per il Cdp – implementando soluzioni innovative per ridurre le emissioni e adattarsi ai cambiamenti climatici e dimostrando una leadership determinata sulla questione decisiva del nostro tempo”, 

“Tuttavia – ha concluso – come la Cop26 ha reso evidente, e’ necessario un cambiamento di paradigma in azioni per azzerare le emissioni nette entro il 2050″.  

Nutriscore e Prosek, l’eccellenze del Made in Italy sotto attacco! Patuanelli: “Tuteleremo i consumatori”

Il sindaco di Firenze Nardella: “Firenze continuerà a investire sulla sostenibilità” 

Firenze, che si conferma per il secondo anno consecutivo tra le città al top per la sostenibilità ambientale e la lotta ai cambiamenti climatici, è fiera del risultato raggiunto.

In una nota, il sindaco della città Dario Nardella ha dichiarato: “Siamo orgogliosi di aver ottenuto questo riconoscimento per il secondo anno consecutivo. Siamo convinti che sia proprio questo il momento, a pochi giorni dalla conclusione della Cop26, per prendere decisioni coraggiose e anche avveniristiche sul clima e sull’ambiente. Dopo la pandemia la direzione da intraprendere mi pare chiara: continuare a investire sulla sostenibilità e la vivibilità delle nostre città per arrivare a una ‘carbon neutrality’ entro il 2040, come le città europee che aderiscono alla rete di Eurocities della quale sono presidente hanno da poche settimane annunciato”. 

Falcone e Borsellino, l’omaggio della zecca a 30 anni dalle stragi: nel 2022 sulla moneta da due euro

Padova, nei prossimi mesi saranno piantati 10mila alberi in città 

Anche Padova si prepara a festeggiare il riconoscimento. Nel frattempo, però, le attenzioni sono poste tutte sulla Giornata nazionale dell’albero, che si celebra il 21 novembre con una serie di iniziative per valorizzare e rafforzare il patrimonio verde urbano, composto da più di 49.000 alberi.

E proprio in quella data sarà dato l’avvio al progetto che intende piantare nei prossimi mesi 10mila nuovi alberi nei giardini e nei cortili delle scuole della città.  

Green Deal europeo: nuove proposte legislative su deforestazione, rifiuti e suolo

Articolo precedente‘Jfk: Destiny Betrayed’, arriva in tv la miniserie di Oliver Stone
Articolo successivoSecondo una ricerca 87% italiani non utilizza servizi igienici pubblici