Home Cinema I migliori film in uscita a Giugno

I migliori film in uscita a Giugno

Una carrellata dei film più interessanti in uscita al cinema nei mesi di giugno, a cura di Simone Maccarini.

Una carrellata dei film più interessanti in uscita al cinema nei mesi di giugno, a cura di Simone Maccarini.

A giugno arriva l’estate, arriva il caldo, ma arrivano anche tante uscite cinematografiche, perciò ecco a voi cari lettori qualche consiglio su cosa vedere, o cosa evitare di vedere, al cinema.

    • KINDS OF KINDNESS (6 giugno)

Iniziamo con il film che io aspetto di più in questo primo mese estivo, “Kinds of Kindness”, il nuovo lungometraggio del regista greco Yorgos Lanthimos.

Secondo film nel giro di appena due anni per Lanthimos, dal momento che già l’anno scorso ci ha deliziato con una delle sue migliori pellicole in assoluto, sto parlando di “Poor Things”.

Ci tengo a sottolineare la presenza come sceneggiatore di Efthymis Filippou, con il quale il regista ha già collaborato in “Dogthoot”, “Alps”, “The Lobster” e “Il sacrificio del cervo sacro”.

La trama è suddivisa in tre storie differenti tra loro e come protagonisti troviamo un cast di eccezione come Emma Stone, William Dafoe, Jesse Plemons e Margaret Qualley, tre dei quali (Plemons escluso) hanno già collaborato con Lanthimos.

Dai vari trailer e clip possibili da vedere sul web, possiamo notare dei dialoghi brillanti e delle scene stravaganti, tutto questo mi fa pensare ad un film sicuramente interessante da non perdere assolutamente.

    • EL PARAÍSO (6 giugno)

Film Italiano diretto da Enrico Maria Artale, regista di non molti altri prodotti audiovisivi, ma che conta in filmografia la regia di alcune puntate della serie tv “Romulus” e di “Il terzo tempo”.

La trama si basa su un rapporto madre/figlio, interpretati rispettivamente da Margarita Rosa De Francisco e da Edoardo Pesce, che viene messo a repentaglio dall’arrivo di una donna della quale si innamora il nostro protagonista, impersonata da Maria Del Rosario Barreto Escobar, non a causa di quest’ultima, ma bensì dalla gelosia tossica che la madre ha nei confronti del figlio.

Per quanto magari all’impatto non sembra avere una storia originale, è la sua funzionalità che mi ha colpito molto, buona abbastanza da fiancheggiare al meglio una buona recitazione da parte degli attori e di una regia molto concreta e d’effetto.

  • THE WATCHERS – LORO TI GUARDANO (6 giugno)

Pellicola Horror girata da Ishana Night Shyamalan, figlia del noto regista M. Night Shyamalan.

La giovane Shyamalan si trova alle prese con il suo debutto cinematografico.

Il film racconta di questa ragazza, interpretata da Dakota Fanning che dopo un guasto alla macchina nel bel mezzo di una foresta, trova riparo all’interno di un bunker insieme ad altre donne, dove delle “creature” non ben definite durante la notte le guardano per il proprio giubilo.

Film che fa come punto cardine il mistero e la paura per l’ignoto, sicuramente ha un incipit interessante, ma è la classica pellicola che, puntando molto su una storia fuori dall’ordinario, per far si di ritenersi un successo dovrà essere brava ad avere un finale avvincente e congruo, cosa non molto riuscita da molte pellicole “simili”.

  • BAD BOYS: RIDE OR DIE (13 giugno)

“Bad boys, bad boys Whatcha gonna do, Whatcha gonna do When they come for you?”

Ebbene si, ritornano Will Smith e Martin Lawrence nei panni dei poliziotti forse più iconici e conosciuti in un certo tipo di cinema, detto questo però, siamo cosi sicuri che ne sentivamo la mancanza?

Magari come già fatto con le tre pellicole della saga predecessore di questa potranno riuscire a farci svagare e divertirci per tutta la sua durata, ma onestamente tutto ciò lo trovo l’ennesima prova di una parte di Hollywood sempre più in difficoltà nello scrivere nuove storie e che preferisce andare su l’usato sicuro.

Detto questo, da amante del cinema spero vivamente che possa essere una pellicola quantomeno godibile, anche perché se hanno scomodato una cosi famosa “epopea” e poi ne esce qualcosa di insufficiente, la vedrei come una cosa abbastanza grave.

  • THE BIKERAIDERS (13 giugno)

Film diretto da Jeff Nichols, dove abbiamo sicuramente un cast famoso tra cui si può citare Tom Hardy e Jodie Comer, ma soprattutto Austin Butler che, film dopo film, sta dimostrando sempre di più di essere uno dei giovani attori in rampa di lancio e che sarà uno dei rappresentanti della Hollywood del futuro.

Un gruppo di brutti ceffi, capeggiati dal personaggio di Tom Hardy, andranno a formare un biker club fuori dalle righe e che durante il film si scontrerà spesso con le forze dell’ordine e della legalità.

Dal trailer ci viene specificato come tutto è tratto da una storia realmente esistita, perciò sono molto curioso di vedere quanto andranno a prendere di vero e come verrà trattata la veridicità delle faccende.

Il tutto sembra condito da una sana quantità di botte e scene cruente, si spera in qualcosa che possa veramente lasciare il segno e non della solita pellicola portata via dal vento e dimenticata nel giro di qualche anno.

  • A QUIET PLACE: GIORNO 1 (27 giugno)

Secondo film diretto da Michael Sarnoski,  dopo “Pig”, con protagonista Nicholas Cage.

È il terzo film della serie “A Quiet Place”, più precisamente un prequel, che andrà dall’inizio di tutto quello che è successo e di come si è arrivati in quel mondo apocalittico avvolto dal caos e soprattutto dal silenzio. Silenzio che come potete ben immaginare sarà molto probabilmente uno dei protagonisti della pellicola, insieme ovviamente ai suoi attori, ovvero Lupita Nyong’o, Joseph Quinn e Djimon Hounsou.

I due film a mio modo di vedere, soprattutto il primo, sono molto ben riusciti, ma il problema è che la forza dei precedenti lungometraggi a mio avviso era proprio l’originalità dietro alle scene di terrore derivanti dal cercare questo silenzio. Dopo due film ho paura di un ripetersi di qualcosa di già visto, portando il tutto potenzialmente ad essere troppo ridondante.

  • HIT MAN – KILLER PER CASO (27 giugno)


Nuovo film diretto da Richard Linklater, storia del killer non realmente killer, interpretato Glan Powell.

Il nostro protagonista è un professore e nel tempo libero a quanto pare collabora con le forze dell’ordine per sventare crimini sul nascere, grazie alla sua grande capacità di sapersi camuffare con grande abilità in vari killer e prenderne le loro somiglianze.

Come al solito, mi verrebbe da dire, il tutto viene meno quando si innamora della persona mandante del possibile omicidio, una ragazza interpretata da Adria Arjona, e questo creerà delle incertezze al protagonista. Il tutto seguito da una pellicola che non ha intenzione di prendersi troppo sul serio, rimanendo irriverente e comica a quanto sembrerebbe il giusto.

I film del mese di giugno arrivano al termine, vi ringrazio per la vostra attenzione e vi auguro da me e dalla redazione di TeleAmbiente buon proseguimento.

Articolo a cura di Simone Maccarini