Si avvicina il Festival di Sanremo 2022. Ecco tutto quello che c’è da sapere e la playlist scelta da Comieco sulle canzoni ambientaliste cantate all’Ariston.

Festival di Sanremo 2022 al via da martedì 1° febbraio fino al 5 febbraio. A condurre sarà, per il terzo anno consecutivo, Amadeus, che è anche direttore artistico della manifestazione. Le co-conduttrici saranno Ornella Muti nella prima serata, Lorena Cesarini nella seconda, Drusilla Foer nella terza, Maria Chiara Giannetta nella quarta e Sabrina Ferilli in quella finale. Questi invece i super-ospiti già confermati: Checco Zalone, Maneskin, Laura Pausini, Cesare Cremonini e i Meduza.

Da Zanicchi a Lauro, svelati i 22 big in gara a Sanremo

Questi invece gli artisti in gara al Festival di Sanremo 2022, con i rispettivi brani:
Achille Lauro, Domenica
AKA 7even, Perfetta così
Ana Mena, Duecentomila ore
Dargen D’Amico, Dove si balla
Ditonellapiaga e Donatella Rettore, Chimica
Elisa, O forse sei tu
Emma, Ogni volta è così
Fabrizio Moro, Sei tu
Gianni Morandi, Apri tutte le porte
Giovanni Truppi, Tuo padre, mia madre, Lucia
Giusy Ferreri, Miele
Highsnob e Hu, Abbi cura di te
Irama, Ovunque sarai
Iva Zanicchi, Voglio amarti
La Rappresentante di Lista, Ciao Ciao
Le Vibrazioni, Tantissimo
Mahmood e Blanco, Brividi
Massimo Ranieri, Lettera al di là del mare
Matteo Romano, Virale
Michele Bravi, Inverno dei fiori
Noemi, Ti amo non lo so dire
Rkomi, Insuperabile
Sangiovanni, Farfalle
Tananai, Sesso occasionale
Yuman, Ora e qui

In attesa della prima delle cinque serate del Festival di Sanremo 2022, il consorzio Comieco ha stilato una playlist di 15 canzoni ambientaliste cantate sul palco dell’Ariston. Si va dal 1955 fino al 2020, ecco i brani della playlist ‘Music for environment’:
Natalino Otto & Trio Aurora & Bruno Pallesi & Radio Boys, Canto nella valle (1955)
Adriano Celentano, Il ragazzo della via Gluck (1966)
Luigi Tenco, Ciao amore, ciao (1967)
Don Backy, L’immensità (1967)
Sergio Endrigo e Iva Zanicchi, L’arca di Noè (1970)
Marcella Bella, Montagne verdi (1972)
Giampiero Artegiani, E le rondini sfioravano il grano (1986)
Al Bano e Romina Power, Cara terra mia (1989)
Toto Cutugno, Voglio andare a vivere in campagna (1995)
Elisa, Luce (2001)
Elsa Lila, Il senso della vita (2007)
Rocco Hunt, Nu juorno buono (2014)
Simone Cristicchi, Abbi cura di me (2019
Rancore, Eden (2020)
Gabriella Martinelli, Il gigante d’acciaio (2020)

Articolo precedenteIl primo hotel a spreco zero con 700 finestre: ecco dove si trova
Articolo successivoMattarella Presidente della Repubblica, rieletto al Quirinale. Draghi: “Splendida notizia per italiani”