Cultura

Fai, 500 mila euro per salvare i nuovi 27 ‘Luoghi del Cuore’

Condividi

Fai. Sono 27 i ‘Luoghi del Cuore’, sparsi da Nord a Sud della penisola, scelti dagli italiani che potranno rinascere grazie al finanziamento offerto dal Fondo Ambiente Italiano (Fai).

I 27 luoghi si divideranno un budget complessivo di 500 mila euro.

Vincitore del censimento con 114.670 voti è il Monte Pisano, con i suoi 1.200 ettari tra i Comuni di Calci e Vicopisano (PI) distrutti dall’incendio del 24 settembre 2018.

Al Monte Pisano, il Fai devolverà 55.000 euro, che serviranno all’acquisto di un mezzo forestale, imprescindibile per la manutenzione di percorsi e strade tagliafuoco nell’ampia area naturale.

In seconda posizione (ed al primo della speciale classifica dedicata ai luoghi d’acqua) grazie a 83.138 voti, il Fiume Oreto a Palermo, inquinato per la presenza di numerosi scarichi fognari abusivi e perché utilizzato come discarica a cielo aperto.

Roma, visite naturalistiche e culturali all’Oasi LIPU Castel di Guido

I 65.000 euro donati dal Fai, andranno a favore di un progetto da individuare nell’ambito del Contratto di Fiume, importante strumento di pianificazione condiviso tra enti e portatori di interesse, alla cui nascita la visibilità ottenuta con il censimento ha dato una spinta fondamentale.

Terzo classificato con 75.740 voti, è invece l’Antico stabilimento termale di Porretta Terme (BO), in abbandono da vent’anni, al quale andrà un contributo di 35.000 euro per un intervento ancora da definire, spiegano dal Fai, “vista la complessità della situazione a causa dell’assetto proprietario del bene”.

Nella lista dei ‘Luoghi del Cuore’ c’è anche l’Abbazia di San Michele Arcangelo di Lamoli, Borgo Pace (PU) (8 classificato con 24.742 voti): alla quale sono stati assegnati 30.000 euro per il restauro della copertura, il Santuario della Cornabusa, Sant’Omobono Terme (BG) (4 classificato con 47.936 voti) al quale andranno 9 mila euro per finanziare una strategia di promozione che permetta di restituire ai pellegrini un’esperienza di visita a 360 gradi e di attirare l’interesse dei più giovani.

Natura. Lo zoo di Parigi espone il Blob, la misteriosa creatura senza cervello

La Chiesa di San Salvatore, Campi di Norcia (PG) che riceverà 19.000 euro per realizzare un laboratorio di restauro temporaneo all’interno del cantiere di ricostruzione della chiesa, semi crollata con il sisma del 2016, dove poter assemblare le singole parti dei paramenti murari decorati ad affresco recuperati.

E ancora, il Convento di San Vito, Marigliano (NA) , che riceverà 24.000 euro per il restauro del chiostro, la Chiesa e il Convento di San Bonaventura, Caltagirone (CT) al quale andranno 25.000 euro, riguarderà il recupero degli intonaci dipinti nella Cappella di San Francesco, costruita in epoca barocca e decorata con meravigliosi trompe l’oeil, che ora a rischio distruzione.

Chiese, conventi, abbazie, cappelle, ma anche tante meraviglie della natura come la valle dei laghi di Monticchio a Rionero in Vulture (Pz) per la quale è in programma un intervento di valorizzazione (il Fai contribuirà con 22 mila euro) o il Borgo di Pieve di Cento (Bologna), dove i 5.000 euro del Fai renderanno possibile il restauro della statua in cartapesta della Madonna con il Bambino detta del Rosario, datata 1761 e attribuita ad Angelo Gabriele Pio’ (1690-1769).

Con questi 27 interventi, salgono a 119 i progetti totali finanziati dal 2003 dal Fondo Ambiente Italiano, grazie al censimento dei Luoghi del Cuore.

 

 

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago