CulturaEventi

Vota ‘I luoghi del Cuore’ che saranno salvati dal FAI

Condividi

FAI. Partecipa anche tu alle decima edizione de ‘I Luoghi del Cuore’, il censimento dei luoghi italiani da salvare del Fondo Ambiente Italiano (FAI). I Luoghi del Cuore è una campagna nazionale per i luoghi italiani da non dimenticare, promossa dal FAI in collaborazione con Intesa Sanpaolo.

È il più importante progetto italiano di sensibilizzazione sul valore del nostro patrimonio che permette ai cittadini di segnalare al FAI attraverso un censimento biennale i luoghi da non dimenticare.

Dopo il censimento il FAI sostiene una selezione di progetti promossi dai territori a favore dei luoghi che hanno raggiunto una soglia minima di voti.

Fai, 500 mila euro per salvare i nuovi 27 ‘Luoghi del Cuore’

“II FAI chiana a raccolta gli italiani intorno al patrimonio della nazione e indice un nuovo censimento de I Luoghi del Cuore – ha dichiarato Andrea Carandini, Presidente FAI – così lasciamo per un momento l’io e la sua casa per dedicarci agli altri e ai luoghi che ciascuno predilige”.

“Siamo individui ma anche nodi di un tessuto nazionale di cui siamo parte e che ci protegge (come si è visto con il nuovo temibile Virus) – ha aggiunto Carandini – il FAI è una fondazione della società civile sostenuta principalmente da iscritti e sostenitori. Non c’interessa competere per il potere e per la ricchezza, come spesso avviene nella politica e nel mercato; ci preme invece unirci a tutte le istituzioni culturali per cooperare al vero, al bene e al bello della Patria e dei concittadini. Italia ti amiamo”.

Votare è Votare è facile:  facile: basta andare sul sito e cliccare sul tasto ‘vota con 1 clic’ posto sotto ogni luogo. Si possono votare più luoghi, ma per ognuno si può esprimere un solo voto.

Per votare e salvare i luoghi che ti hanno emozionato c’è tempo fino al 15 dicembre.

Il cicloturismo potrà essere protagonista della prossima stagione estiva

Clicca qui per scoprire in tempo reale la classifica parziale della decima edizione del censimento

Il progetto è sostenuto anche da alcuni volti noti che hanno candidato il loro personale luogo da salvare nel 2020, come l’attore Alessio Boni, originario di Bergamo, che ha dichiarato di sostenere la “città vecchia” o Bergamno Alta, il quartiere storico della città tuttora cinto da mura.

L’emergenza Coronavirus, che in questa città della Lombardia ha fatto più morti, ha reso in un certo senso Bergamo il simbolo del 2020.

(Visited 42 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago