Europa Verde per l’indipendenza energetica Ue, Eleonora Evi: “Serve un nuovo modello di pace”

62
0

La guerra in Ucraina, oltre a causare una tragedia umanitaria senza precedenti dal 1945 a oggi, ha messo in luce l’inadeguatezza delle politiche energetiche dell’Unione europea, troppo dipendente dal gas russo, la cui vendita va a finanziare la campagna militare di Putin.

Europa Verde ha presentato una proposta di legge alla Commissione europea per realizzare, in sei punti, l’indipendenza energetica dell’Ue. A TeleAmbiente ne ha parlato Eleonora Evi.

Nuovi Ogm, Eleonora Evi: “Chiediamo alla Commissione Ue di far luce sui rischi”

Quanto è importante la proposta di legge e in cosa consiste?

Abbiamo scritto alla Commissione per chiedere diverse cose. La prima è senza dubbio adottare nuove politiche energetiche, quelle attuali sono sbagliatissime e ci hanno letteralmente consegnato al ricatto di altri Paesi, in particolare la Russia. L’Europa, e soprattutto l’Italia, sono troppo dipendenti dal gas russo. Dobbiamo assolutamente tagliare il cordone ombelicale che ci lega alle fonti fossili, rapidamente e velocemente, puntando ad un nuovo modello energetico che si basi sulla pace. Ridurre i consumi, aumentare l’efficienza energetica e puntare sulle rinnovabili è un modello energetico di pace, che ci consentirà di essere liberi nelle nostre decisioni, senza dover sottostare ai ricatti di altri Paesi, non solo la Russia. Per risolvere il problema dobbiamo adottare un modello energetico di pace e democratico, riducendo il costo dell’energia e i prezzi delle bollette e combattendo la crisi climatica. In questi giorni così difficili e tragici, l’ultimo, allarmante rapporto Ipcc sui cambiamenti climatici è passato troppo sotto silenzio“.

Pesticidi, Eleonora Evi: “L’Italia ha violato le norme Ue”

Articolo precedenteLo spettro della guerra nucleare, ecco le conseguenze sull’ambiente e sugli esseri umani
Articolo successivoAmazzonia, il punto critico è ormai incombente: cosa sta succedendo