Italpress

Emma riparte in tour a giugno

Condividi

MILANO (ITALPRESS) – Emma torna in tour. Nei mesi di giugno e luglio 2021 calcherà alcuni dei palchi d’Italia per rincontrare il suo pubblico e celebrare insieme i suoi primi 10 anni di carriera, ripercorrendo i suoi più grandi successi e presentando live i brani del suo ultimo disco di inediti “Fortuna”. Il concerto fissato per il 6 giugno 2021 all’Arena di Verona è confermato. In base alla capienza Covid che verrà definita dalle prossime disposizioni governative, i biglietti venduti potrebbero essere distribuiti tra il 6, il 7 e l’8 giugno. Appena possibile sul sito di Friends & Partners verranno comunicate le divisioni degli spettatori sulle varie date. Sono inoltre confermate, nel mese di giugno, secondo il calendario che segue, le seguenti date di recupero del “Fortuna live 2021” di Emma: 3 giugno 2021 – Lignano Sabbiadoro (Ud) – Arena Alpe A dria (recupero della data di Jesolo del 3 ottobre 2020 e del 1 maggio 2021). 12 giugno 2021 – Taormina (Me) – Teatro Antico (recupero della data di Catania del 20 ottobre 2020 e del 20 maggio 2021). In base alla capienza Covid che verrà definita dalle prossime disposizioni governative, i biglietti venduti potrebbero essere distribuiti tra il 12 e il 13 giugno; 18 giugno 2021 – Roma – Cavea Auditorium Parco della Musica (recupero della data di Roma del 10 ottobre 2020 e del 29 maggio 2021) In base alla capienza Covid che verrà definita dalle prossime disposizioni governative, i biglietti venduti potrebbero essere distribuiti tra il 18, il 19 e il 20 giugno.
23 giugno 2021 – Milano – Carroponte (recupero della data di Milano del 5 ottobre 2020 e del 6 maggio 2021) – In base alla capienza Covid che verrà definita dalle prossime disposizioni governative, i biglietti venduti potrebbero essere distribuiti tra il 23, il 24 e il 25 giugno.
(ITALPRESS).

(Visited 13 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago