ClimaCultura

Emergenza climatica, quando la musica si schiera a difesa dell’ambiente

Condividi

Non solo grandi attori, anche il mondo della musica si è schierato contro l’emergenza climatica. Da Billie Eilish a Lana del Rey fino ai Coldplay, riviviamo un 2019 musicale all’insegna della difesa dell’ambiente, con tanto di playlist dedicata.

Billie Eilish, la cantautrice diciottenne definita la nuova stella del pop, ha recentemente parlato con il Los Angeles Times della sua ansia climatica. Ha preso la forma di brutti sogni, testi spettrali e alta moda: una settimana prima, Eilish indossava una maglietta “No Music on a Dead Planet” (non c’è musica su un pianeta morto), mostrata con orgoglio agli American Music Awards.

Se non cambiamo, moriremo“, ha detto al giornale.

Un anno fa, un messaggio così brusco da uno dei più grandi artisti del mondo sarebbe sembrato un’aberrazione. Ad aprile, Ryan Bassil di Vice ha sostenuto che i musicisti non erano pronti ad affrontare la crisi climatica – e non lo sarebbero stati per il prossimo futuro.

Coldplay, nuovo album ma niente tour: “Vogliamo che produca benefici per il pianeta”

Combinare l’attivismo per il clima con una carriera musicale non è una posizione redditizia, soprattutto ai suoi estremi: i Coldplay, che hanno annunciato che non saranno in tournée fino a quando i concerti non saranno “attivamente benefici” per l’ambiente, rischiano di perdere centinaia di milioni di biglietti venduti. Anche l’attivismo non è sempre esteticamente piacevole. Come ha osservato Bassil, artisti come Bono hanno fatto sembrare le canzoni sulla coscienza ambientale  “banali e eccessivamente sincere”. 

Ma da allora è diventato chiaro che questo è stato l’anno in cui il cambiamento climatico ha iniziato a cambiare musica, con molti importanti artisti discografici che hanno trasmesso in streaming le loro interpretazioni dell’eco-apocalisse.

Ad aprile, il rapper di YouTube Lil Dicky ha pubblicato “Earth”, un invito all’azione pieno di stelle con un video accattivante.

Earth, il nuovo singolo del rapper Lil Dicky per salvare l’ambiente VIDEO

In Italia, Piero Pelù ha duettato virtualmente con Greta Thunberg nella canzone “Picnic all’inferno”.

Greta Thunberg “la ragazza più rock del pianeta” duetta con Piero Pelù

Più spesso, tuttavia, i musicisti hanno trovato il loro modo unico di dare voce all’esperienza di vivere alle soglie dell’estinzione – a vivere, in altre parole, nel 2019.

Eilish è probabilmente l’artista più famosa e sincera sulla crisi climatica finora. A settembre ha pubblicato il video musicale di “All the Good Girls Go to Hell“. Per tre minuti inquietanti, Eilish indossa la prospettiva – e le ali – di un angelo caduto che atterra nell’oscurità. Mentre la creatura cammina tra le strade bruciate di Los Angeles, Eilish sussurra il suo ritornello, “Le colline bruciano in California / il mio momento per ignorarti / non dire che non ti avevo avvertito.”

Nel caso in cui i testi premonitori o le immagini infuocate non siano abbastanza espliciti, la descrizione del video di YouTube condivide il messaggio di Eilish in prosa chiara: “Una nota di Billie”, proclama. “L’orologio sta ticchettando … portalo in strada. #climatestrike.

Clima, Paul McCartney contro i governi e l’assenza di azioni verso i cambiamenti climatici

Non tutti sono così profondi. Ad agosto, Lana Del Rey ha pubblicato il suo tanto atteso album, Norman Fucking Rockwell. In “The Greatest“, Del Rey ha fatto un giro gioiosamente nichilista sulla nostra attuale catastrofe. Trascorre la maggior parte della canzone mescolando il personale e l’universale con testi come “la cultura è illuminata e, se è così, ho avuto una palla / immagino che dopo tutto sia bruciato”. Ma alla fine della traccia, l’ex newyorkese diventa più esplicita, riguardo alla situazione del sud della California: “Los Angeles è in fiamme, sta diventando caldo” – un’idea rafforzata dalla copertina, che raffigura Del Rey su una barca appena fuori da una riva fumante.

Mentre i musicisti sviluppano nuovi modi per affrontare la crisi climatica, anche gli ascoltatori non stanno con le mani in mano. E forse, seguendo l’esempio di Billie Eilish, altri artisti porteranno i loro inni climatici in tour. Nel frattempo, vi lasciamo con una playlist che contiene un anno di canzoni a tema ambientale.

(Visited 14 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago