Politica

Elezioni regionali Puglia, Ferrero: “Sì alla parità di genere. Uno scandalo che non sia avvenuto fin ora”

Condividi

“E’uno scandalo che non sia avvenuto fin ora e che in altre Regioni si sia votato senza questo elemento minimo”. Il commento di Paolo Ferrero direttore Su la Testa – Rifondazione Comunista dopo che il Consiglio dei Ministri ha dato il via libera al voto in  Puglia con la doppia preferenza di genere. 


Anche la Puglia è stata obbligata a mettere la questione della parità di genere nel voto. E’uno scandalo che non sia avvenuto fin ora e che in altre Regioni si sia votato senza questo elemento minimo. Anche in Italia bisognerà accettare questa situazione“, ha commentato Paolo Ferrero, direttore Su la Testa – Rifondazione Comunista e vicepresidente Sinistra europea.

Anche in Puglia infatti si voterà con la doppia preferenza di genere. Il Consiglio dei Ministri presieduto da Giuseppe Conte ha dato il via libera al decreto sull’adeguamento del sistema elettorale nella Regione Puglia. Il provvedimento era stato avanzato dal ministro per gli affari regionali Francesco Boccia. Ed è stato nominato allo scopo un commissario straordinario, il prefetto di Bari Antonia Bellomo, con la funzione di provvedere “agli adempimenti strettamente conseguenti”.

Rinnovabili, in Puglia il primo crowdfunding per impianti fotovoltaici

La ministra per le pari opportunità e la famiglia, Elena Bonetti, ha commentato: “La parità di genere è un principio da tutelare in tutto il Paese, in maniera uniforme, perché in maniera uniforme va tutelato il diritto alle pari opportunità. Avevo anticipato negli scorsi giorni la volontà di utilizzare questo strumento inusuale, sperando tuttavia che le istituzioni pugliesi si adeguassero autonomamente. Non avendolo fatto, non abbiamo avuto altra scelta che questa per garantire i diritti e la legalità. Ho chiesto e insistito per un commissario straordinario che sia garante della piena applicazione del decreto e lo abbiamo individuato nella persona del Prefetto di Bari“.

Le elezioni regionali in Puglia saranno il 20 e 21 settembre 2020 con l’attuale governatore Michele Emiliano che correrà per un secondo mandato.

(Visited 184 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago