Politica

ELEZIONI SICILIA, NELLO MUSUMECI GOVERNATORE. PD DURA SCONFITTA

Condividi

PALERMO. ELEZIONI SICILIA.

NELLO MUSUMECI E’ IL NUOVO GOVERNATORE DELLA SICILIA VITTORIA CONSISTENTE  CON QUASI 4 PUNTI DI PERCENTUALE SU CANCELLERI CANDIDATO DEI CINQUE STELLE.

Dura sconfitta per Micari (PD).

Fava supera il 6% ma non sfonda.

Ovviamente all’esultanza del centrodestra, fa eco la polemica all’interno del centrosinistra vero sconfitto di queste elezioni, mentre il M5S se la prende sui tanti candidati impresentabili che avrebbero inquinato il voto.

Questi i voti finali in percentuali

Musumeci  38.5%

Cancelleri   34.7%  

Micari         18.7%

Fava             6.1%

La Rosa        0.6%

E quindi, come direbbero gli americani, una situazione to close to call, in cui non è ancora stato raggiunto un margine tale da considerare chiusa la partita.

Siamo,infatti, ancora a neanche un terzo dei voti scrutinati.

Possiamo però dire che al momento il voti previsti dagli exit poll sembrerebbero sostanzialmente confermati. E che la sconfitta del Centrosinistra è sempre più evidente.

 

Alla chiusura dei seggi e tra tante polemiche, di ancora tutti contro tutti, gli exit poll avevano dato un vantaggio abbastanza netto al candidato del centrodestra Nello Musumeci accreditato di una percentuale del 38%, mentre il candidato del M5S Giancarlo Cancelleri seguirebbe al 35%.

Male il PD con Micari che si ferma al 18%.

Claudio Fava candidato della Sinistra-Cento passi arriva all’8%.

Affluenza finale al 46.76%

Lo spoglio reale è iniziato questa mattina alle 8

 

(Visited 85 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago