Home Attualità Abolizione jet privati, Nicola Fratoianni: “Anche Macron ha posto il tema in...

Abolizione jet privati, Nicola Fratoianni: “Anche Macron ha posto il tema in Francia”

Abolizione jet privati, Nicola Fratoianni:

Il segretario di Sinistra Italiana risponde alle critiche dopo la proposta di abolire i jet privati usati per capricci: “La levata di scudi dei soliti noti fa sorridere”.

Anche il presidente della Repubblica Francese, Emmanuel Macron, è in prima linea contro i jet privati usati per soddisfare le frivolezze dei cittadini più ricchi. A sostenerlo è il segretario nazionale di Sinistra Italiana, Nicola Fratoianni, in un post sui social, dopo l’iniziativa lanciata per tutelare il pianeta Terra.

La nostra proposta di abolire o ridurre drasticamente l’utilizzo dei jet privati ha scatenato l’immediata levata di scudi dei soliti noti. Li chiamo “ClimaFreghisti”. Gli stessi che non hanno mai proferito parola su come milioni di lavoratori e studenti pendolari sono costretti a muoversi. Ma per difendere privilegi e capricci dei ricchi sono sempre in prima linea. Ovviamente“, ha affermato l’esponente dell’alleanza tra Europa Verde e Sinistra Italiana in vista delle elezioni politiche del 25 settembre.

Sull’utilizzo dei jet privati, Nicola Fratoianni poi ha concluso: “Mi fa ridere anche che l’abbiano presa come una proposta estremista. Glielo dice qualcuno che il liberalissimo Macron qualche giorno fa ha posto con forza il tema in Francia? (…). La difesa dell’ambiente e del clima, secondo i “ClimaFreghisti”, insomma, dipende solo dai comportamenti individuali dei più colpiti dalle crisi: niente auto, centri storici chiusi, più treni, più bici. Tutto giusto, ma non basta. Così come è evidente che non basta la limitazione dei jet privati per risolvere il cambiamento climatico. È ridicolo anche solo pensarlo. Ma è un passo nella direzione giusta. L’1% della popolazione più ricca del pianeta inquina il doppio della metà più povera. Il singolo volo di un jet privato per poche ore inquina quanto tutti gli spostamenti di quattro persone in un anno. È questione di giustizia, sociale e ambientale. Questa è la realtà e noi non intendiamo voltarci dall’altra parte“.

Ecco gli ultimi vip finiti nel mirino degli ambientalisti per avere usato i jet privati 

Sono sempre di più i cittadini più ricchi del mondo a utilizzare i jet privati per i loro spostamenti. A finire nel mirino degli ecologisti sono stati recentemente anche Fedez e Chiara Ferragni dopo essere sbarcati a Ibiza, in Spagna, a bordo di un piccolo aereo. Gli ambientalisti hanno accusato la coppia più social d’Italia di fare greenwashing: “L’ecologismo è una questione seria e non un accessorio di moda da sbandierare quando si cerca di raccattare qualche like o vendere qualche biglietto in più“.

Tra gli altri volti pubblici accusati di abusare troppo spesso dei jet privati, ci sono anche Gianluca Vacchi, Elettra Lamborghini e Sfera Ebbasta.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Jet Dei Ricchi (@jetdeiricchi)

 

Articolo precedenteMarevivo, il 2 settembre la conferenza “Lo shark finning e il declino dei grandi squali”
Articolo successivoAddio all’uomo più solo del mondo: da decenni non aveva contatti con nessuno