pecoraro scanio carlo calenda

“Sfido Calenda ad un confronto pubblico sul tema del nucleare e degli inceneritori”, Alfonso Pecoraro Scanio, già Ministro dell’Ambiente. E TeleAmbiente si propone di ospitare il dibattito.

“Basta con le baggianate di Calenda. Bene Giuseppe Conte su transizione Ecodigital. E grazie a Antonio Decaro che ha rilanciato nostra proposta su traporto pubblico gratuito“. Questo il post che il presidente Fondazione UniVerde, già Ministro dell’Ambiente, Alfonso Pecoraro Scanio, ha pubblicato sul suo profilo Facebook insieme ad un video, nel quale invita il leader di Azione Carlo Calenda ad un dibattito sulle tematiche ambientale. E TeleAmbiente si propone di ospitare il confronto nei suoi studi.

“Elezioni definite un manicomio, perfino da Calenda. E io lo sfido ad un confronto pubblico sul tema del nucleare e degli inceneritori. – afferma Pecoraro Scanio – Iniziamo a parlare di temi concreti perché è paradossale che continui a sparare frasi inutili in giro senza dirci che le centrali nucleari continuano ad essere un fallimento e pericolose, come ha dimostrato la vicenda di Fukushima“.
“Se c’è una cosa acclarata è che il patto con il Partito Democratico era vantaggioso come posti. Le motivazioni della rottura non sono lì. Semplicemente ho provato a tenere il centro e sinistra su una linea coerente. Enrico Letta ha scelto il tutti dentro. Dovevo provarci. Nessun rimpianto“, scrive Calenda in un post dove, nella foto postata, compare anche Pecoraro Scanio.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Carlo Calenda (@carlocalenda)

 

Giuseppe Conte punta sulla svolta ecodigital, come lui stesso ha affermato, ed io apprezzo queste parole chiare. – aggiunge Pecoraro Scanio nel video –  Ma il PD che dice? Vuole gli inceneritori? Lascia una porta aperta al nucleare? Il PD è stato palesamente vicino a Calenda al punto di fare un accordo e da subire l’onda del rifiuto di Calenda. Bisogna avere delle idee chiare su questo. Le persone prima di andare a votare possono avere il diritto di sapere quali sono le proposte. Veramente si vuole mettere un inceneritore in ogni città anziché pensare alla raccolta differenziata e usare altre tecnologi molto più moderne per il recupero della materia? Queste sono le cose che chiederò a tutti i candidati“.
Restiamo in attesa di sapere se il leader di Azione accoglierà la sfida di Pecoraro Scanio e accetterà un confronto diretto sulle tematiche ambientali. TeleAmbiente è pronta ad accogliere il dibattito. Staremo a vedere.

 

Articolo precedenteEcco Casper, il polpo spettrale che vive negli abissi
Articolo successivoCatania, aereo danneggiato in fase di atterraggio. Le immagini