Attualità

Elekea diventa società benefit. Ruperto: “Questo non fa altro che certificare il nostro percorso votato alla sostenibilità”

Condividi

Elekea, azienda che opera nell’ambito della fitoterapia e che si appresta a compiere i suoi primi cinque anni di vita, porta a termine – con il prezioso supporto di Nativa – il suo percorso di ottenimento del certificato di società benefit e fa il suo ingresso ufficiale nel registro B Lab.

Sono davvero soddisfatta – dichiara la ceo e founder dell’azienda Antonella Ruperto Il nostro percorso è da sempre votato alla sostenibilità e questo passo non fa altro che certificarlo. Ovviamente, lo considero soltanto uno dei nostri primi step e farò sempre in modo che, l’azienda e il suo team, possa crescere giorno dopo giorno tenendo ben presente l’importanza dei valori che porta un approccio alla vita e al lavoro sostenibile e quindi teso al bene comune”.

Conoscere la natura attraverso il turismo: Elekea lancia il nuovo programma di gite sostenibili 

Cosa vuol dire essere una società benefit. Nell’ottica e nel rispetto dello statuto di società benefit, Elekea persegue le seguenti finalità di beneficio comune:

  • promozione e diffusione di modelli e sistemi economici e sociali a prova di futuro, in particolare il modello di B-corp e la forma giuridica di società benefit;
  • introduzione di pratiche e modelli di innovazione sostenibile nelle imprese e nelle istituzioni per accelerare una trasformazione positiva dei paradigmi economici, produttivi, di consumo e culturali; collaborazione e la sinergia con organizzazioni non profit, fondazioni e simili, il cui scopo sia allineato e compatibile con quello della società;
  • garantire il recupero ambientale attraverso tecniche di produzione ispirate alla tradizione che consentono la rigenerazione controllata dell’ambiente e del territorio, ottimizzando l’utilizzo delle materie prime e limitandone lo spreco al fine di migliorare l’ecosistema ed evitare di danneggiare l’ambiente;
  • incentivare la conoscenza e l’utilizzo di pratiche virtuose nella fase di produzione, compreso il recupero e riuso dei materiali di scarto e dei rifiuti;
  • incentivare la conoscenza e l’utilizzo di sistemi di produzione a basso impatto ambientale;
  • gestire le risorse naturali e l’energia in modo sostenibile; assicurare il rigoroso rispetto della legislazione ambientale e seguire attentamente la sua evoluzione conformandosi alle relative prescrizioni;
  • sensibilizzare, diffondere e promuovere, anche con la partecipazione ad iniziative pubbliche e private (conferenze, seminari) e con corsi di formazione, la cultura del rispetto dell’ecosistema ambientale, della biodiversità dei prodotti e delle colture, della valorizzazione del territorio, dell’eco-sostenibilità, della sicurezza e qualità, del riciclo e del risparmio energetico;
  • ricercare, adottare e promuovere modelli e sistemi economici, sociali, tecnologici e d’innovazione a prova di futuro;
  • promuovere l’evoluzione della propria industry, dal punto di vista della conoscenza e della tecnologia, attraverso la collaborazione con università ed enti di ricerca;
  • favorire la crescita professionale dei propri collaboratori; divulgare il modello B Corp e la forma societaria benefit corporation intesi come forza rigeneratrice per la società e per il pianeta; contribuire alla trasformazione e alla crescita di un sistema economico sostenibile e più stabile mediante azioni ad alto impatto positivo sulle persone e sull’ambiente per massimizzare la creazione di valore a lungo termine;
  • approvvigionamento di prodotti (materie prime e semilavorati) da produttori che promuovono un’economia più giusta e sostenibile, più etica e responsabile, che rispetta le persone e tutela l’ambiente.

Beneficio a persone e biosfera. La società, inoltre, si impegna, nello svolgimento delle proprie attività e con l’obiettivo di generare un beneficio netto per le persone e la biosfera: a non causare danno all’ambiente circostante; a ricercare e applicare le modalità per prendere il meno possibile dai sistemi naturali; ad utilizzare strumenti e materiali di consumo a basso impatto ambientale; a non fare sprechi, in generale; ad assegnare la  massima priorità a investimenti in ricerca e innovazione.

La società assegna la massima priorità ad investimenti in ricerca e innovazione, finalizzate allo sviluppo continuo di know-how, alla individuazione di soluzioni sempre più efficaci alle principali sfide ambientali, sociali ed economiche del nostro tempo.

(Visited 41 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago