Ecovillaggio MontaleTV

Ecovillaggio Montale, le pillole per l’ecosostenibilità di un quartiere

Condividi

Parte la nuova stagione delle ecopillole di Ecovillaggio Montale con l’obiettivo è spiegare con concetti ed esempi pratici l’ecosostenibilità di un ecoquartiere.

Le nuove ecopillole di Ecovillaggio Montale sono in onda sulla nostra emittente:

Lun-mer-ven-dom: 10:10 – 17:00 – 23:00
Mar-gio-sab: 13:30 – 18:10 – 20:40

ECOPILLOLA N.6 – Aria indoor

Una casa costruita secondo i principi ecologici è termicamente isolata e non ha ponti termici.

ECOPILLOLA N.5 – La mobilità sostenibile

In Ecovillaggio Montale tutte le strade interne che collegano le zone residenziali sono strade chiuse, ovvero non si collegano mai; questo è stato pensato apposta per evitare che si formi il cosiddetto traffico di passaggio.

 

ECOPILLOLA N.4 – Il ciclo dell’acqua

Esiste o si può favorire un ciclo dell’acqua in un quartiere residenziale?

ECOPILLOLA N.3 – La riforestazione

Fondamentale è il ruolo delle piante in un ecoquartiere. Ogni essenza, infatti, dentro Ecovillaggio è stata scelta e selezionata per la sua peculiare capacità di regolare il microclima, ciò significa assorbire CO₂ e polveri inquinanti. In questo modo Ecovillaggio non soltanto rispetta la natura ma l’assiste nello smaltimento dell’inquinamento prodotto dall’uomo.

 

ECOPILLOLA N.2 – Il sole

Che ruolo ha il sole all’interno di un ecoquartiere? Il sole è la più grande fonte di energia esistente al mondo e per fortuna è rinnovabile, gratuita e democratica.

 

 ECOPILLOLA N.1 – L’appartamento ecologico

La sostenibilità di un ecoquartiere a cura di LUDOVICA BRAGLIA

(Visited 33 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago