CulturaRiciclo e Riuso

Nasce Ecoteatro, il teatro basato sul riciclo: oggetti di scena nati da materiali di scarto

Condividi

Nasce Ecoteatro, il teatro basato sul riciclo e che dialoghi con il territorio, a partire da aziende e attività commerciali invitate a fornire i loro materiali di scarto in modo che possano essere trasformati in altro, come oggetti di scena.

Il progetto, nato in un’ottica di rilancio, vede tra i promotori  Lorenzo e Ilaria Giossi ed il soprano mantovano Elisa Benadduce.

L’idea di fondo, è quella di dare vita ad un teatro ecosostenibile che possa unire rispetto per l’ambiente, istruzione e sicurezza sanitaria.

Tra i servizi offerti da Ecoteatro, la possibilità di allestire un vero e proprio teatro viaggiante.

Teatro, Franceschini “aiuti non si fermeranno”

Le sedute ed il palcoscenico sono realizzati con materiali di riciclo come pneumatici e bancali industriali, in questo modo non solo è possibile portare gli spettacoli anche nelle località dove non esiste una struttura teatrale ma anche un’opportunità in tempi di pandemia per allestire un teatro all’aperto.

Il teatro infatti può essere composto in qualsiasi modo in base al luogo offerto e le sedute possono essere distanziate in modo da garantire la sicurezza sanitaria.

Ecoteatro è anche dotato di attrezzatura tecnica illuminotecnica e sonora.

Teatro, Casellati “con chiusure Paese ha perso la sua grande ricchezza”

Un altro progetto targato Ecoteatro è “Officina Teatro”, che ha l’obiettivo di dar vita, nelle scuole o nei campi estivi, a laboratori per bambini e ragazzi.

I bambini hanno anche la possibilità di imparare l’uso dei materiali di riciclo, trasformare gli oggetti con fantasia e creatività, creare scenografie e costumi grazie all’uso di stoviglie di plastica o rotoli di carta da cucina.

Un circolo virtuoso che spinga lo studente a cercare anche a casa oggetti che possano essere riutilizzati nel segno di riciclo e creatività.

Trasformare un barattolo di yogurt, con l’uso di carta, legno, colla e colori, in una macchina fotografica d’epoca.

O dar vita a un costume partendo da uno scatolone e del vecchio tessuto. A concludere il laboratorio, la messa in scena dello spettacolo, con tanto di rilascio di attestato e messa in mostra degli elaborati.

“Questo progetto – spiega Benadduce –  fornisce ai più piccoli la possibilità di conoscere la magia dell’opera e del teatro e di essere coinvolti in prima persona nella creazione dello spettacolo, apprendendo tutti i passaggi in una logica di rispetto dell’ambiente”.

Contatti, lorenzo_gi@libero.it ed elisaimmagine@live.it.

(Visited 161 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago