Ecopneus a Ecomondo presenta “Presente e futuro del riciclo degli Pneumatici Fuori Uso”

“L’obiettivo è quello di far rientrare il materiale che recuperiamo dal pneumatico nella fabbricazione dello stesso”, Federico Dossena, Direttore Generale Ecopneus. 

Ecopneus, società senza scopo di lucro costituita per il rintracciamento, raccolta e trattamento degli pneumatici fuori uso, presente alla 25esima edizione di Ecomondo per portare la propria esperienza e fare il punto sulle opportunità per lo sviluppo del settore del riciclo dei PFU e promuovere l’economia circolare come modello di riferimento nella sfida della transizione ecologica.

“L’utilizzo del pneumatico fuori uso è una grandissima opportunità di poter usare le materie prime contenute all’interno del pneumatico fuori uso composto da mescole di altissima qualità. – dichiara a TeleAmbiente Federico Dossena, Direttore Generale Ecopenus Le opportunità che il mercato della gomma riciclata offre non sono ancora così ben affermate e siamo qui oggi a chiedere alle autorità competenti di intervenire, facilitando e promuovendo l’utilizzo della gomma riciclata nelle applicazioni, ad esempio, stradali. Con il nostro dipartimento di ricerca e sviluppo stiamo studiando il futuro del riciclo dei PFU, ovvero il suo impiego in processi di riciclo chimico, di pirolisi, per riuscire ad ottenere oli dai quali distillare monomeri e polimeri da poter reinserire nel ciclo di produzione del pneumatico vergine. L’obiettivo è quello di far rientrare il materiale che recuperiamo dal pneumatico nella fabbricazione dello stesso“. 

Nel corso dell’evento “Presente e futuro del riciclo degli Pneumatici Fuori Uso”, sono stati presentati i risultati, i nuovi progetti e gli scenari futuri del riciclo come le innovative barriere di sicurezza stradale a tutela dei motociclisti, sviluppate da Anas con la gomma riciclata da PFU proveniente dalla filiera Ecopneus, e anche RUBWAY, il laboratorio virtuale di conoscenza, innovazione e collaborazione per l’impiego della gomma riciclata da PFU, nell’ambito del design e dell’architettura, sviluppato da Ecopneus in collaborazione con MATREC.

Articolo precedenteLago Ex Snia, pressing sulla Regione Lazio per estendere Il Monumento Naturale
Articolo successivoUmbria, Giunta regionale approva disegno di legge per agricoltura sociale