Attualità

Ecopillola n. 9 – Come calcolare le emissioni di co2

Condividi

Nuovo appuntamento con le Ecopillole di Luca Lombroso causa e cure per il pianeta malato offerte in collaborazione con Ecovillaggio Montale. Oggi parliamo di come calcolare le emissioni dei gas serra. Ogni anno in Italia si emettono circa 400 milioni di tonnellate di co2, e nel mondo ben 40 miliardi di tonnellate di co2. Numeri veramente enorme, ma tutto parte da numeri in realtà piccoli moltiplicati per i consumi che sono giganti. Un litro di benzina produce circa 2,4 kg di co2 e un litro di gasolio 2,6 kg di co2. Anche il metano ha la sua emissione. Un metro cubo di metano produce 1,8 kg di co2. Pensate che ogni secondo nel mondo si bruciano mille barili di petrolio. E con questi numeri conoscendo i vostri consumi potrete calcolare le vostre emissioni. Facciamo un esempio: Un pieno di carburante di un’auto di circa 50 litri comporta l’emissione di 120 kg di co2, oltre un quintale. Un appartamento tradizionale che per riscaldarsi usa gas metano in un anno ha delle emissioni per il solo riscaldamento di ben 2 tonnellate di co2. E il consumo di elettricità che emissioni comporta? Nel mix energetico medio italiano un chilovattora di elettricità comporta le emissioni di circa 0,4 kg di co2. A Ecovillaggio montale se provate a calcolare le emissioni di un appartamento di co2 vi accorgerete che sono a 0. Questi appartamenti non usano il gas e non fanno combustione. L’elettricità è prodotta per l’80 per cento da pannelli fotovoltaici, la parte rimanente viene da gestori che forniscono elettricità da 100 per cento fonti rinnovabili. La buona notizia è che la decarbonizzazione è già una realtà.

(Visited 996 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago