Eventi

“Economia, salute, ambiente… o viceversa? Innovazione e rinnovabili per la salute del Pianeta e dell’Umanità”

Condividi

Si svolge giovedì 26 novembre, alle ore 15:00, la web conference di presentazione del 18° Rapporto “Gli italiani, il solare e la green economy” dal titolo “Economia, salute, ambiente… o viceversa? Innovazione e rinnovabili per la salute del Pianeta e dell’Umanità”.  

L’evento, in diretta streaming, è inserito nel Programma Nazionale ufficiale delle iniziative per la Settimana di Educazione alla Sostenibilità del CNESA2030 della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO ed è promosso da Fondazione UniVerde, Noto Sondaggi e Società Geografica Italiana Onlus, in collaborazione con CITERA – Centro di Ricerca Interdisciplinare Territorio Edilizia Restauro Ambiente della Sapienza Università di Roma.

Stop agropirateria e cibo falso! Garanzie su prodotti made in Italy per tutelare imprese, salute e lavoro

Partners: RenexiaAlboran HydrogenMaestri Costruttori.

Media Partners: AskanewsAgenzia di Stampa ItalpressTeleAmbienteRadio RadicaleComin & PartnersCanale EnergiaSOS Terra Onlus.

Intervengono: Alfonso Pecoraro Scanio (Presidente Fondazione UniVerde); Tiziana Banini (Consigliere direttivo Società Geografica Italiana Onlus); Livio De Santoli (Prorettore alle Politiche Energetiche, Sapienza Università di Roma); Roberto Morassut (Sottosegretario al Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare); Alessandra Todde (Sottosegretario al Ministero dello sviluppo economico); Francesco La Camera (Direttore Generale International Renewable Energy Agence – IRENA); Alessandro Miani (Presidente Società Italiana di Medicina Ambientale – SIMA); Riccardo Toto (Direttore Generale Renexia); Angelo Consoli (Presidente CETRI-TIRES e Membro Comitato scientifico Alboran Hydrogen); Davide Sarnataro (Presidente Rete di Imprese “Maestri Costruttori”).

Modera: Valerio Rossi Albertini (Primo Ricercatore al Consiglio Nazionale delle Ricerche e divulgatore scientifico).

Presenta il Rapporto: Antonio Noto (Direttore Noto Sondaggi).

Videomessaggio: Vincenzo Amendola (Ministro per gli Affari Europei).

COVID-19 e turismo in sicurezza, per il 74% degli italiani il turismo sostenibile è quello più sano e sicuro

Il Rapporto “Gli italiani, il solare e la green economy”, promosso dall’Osservatorio sul solare della Fondazione UniVerde e da Noto Sondaggi, e giunto alla 18° rilevazione, quest’anno include il focus su “Rinnovabili sostenibili, efficienza energetica ed ecobonus”, puntando ad aggiornare le opinioni, il gradimento degli italiani e i dati non solo sull’energia solare e sulle altre fonti di energia ma anche su altri temi come l’efficienza energetica, il riciclo, l’autoconsumo, le smart cities e molto altro.

Dai dati raccolti nelle scorse rilevazioni, appare evidente la preferenza degli italiani verso il solare come energia del futuro, confermando un giudizio più che positivo anche sugli incentivi. La mission del Rapporto “Gli italiani, il solare e la green economy” è quella di porre l’attenzione del governo, degli esponenti delle istituzioni nazionali e locali, e dei produttori di energia, verso le preferenze dei cittadini in tale settore e sostenere, allo stesso tempo, famiglie, imprese e professionisti che in questi anni si sono impegnati nel produrre energia rinnovabile.

La web conference sarà trasmessa in diretta streaming sulle Pagine Facebook di:

e in diretta televisiva su TeleAmbiente, sul canale Ch. 78 (Centro Italia) del digitale terrestre.

In coda alla diretta, si terrà un confronto con gli studenti del corso di “Geografica ambientale” della Sapienza Università di Roma. 

(Visited 31 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago