Animali

Economia circolare, chi sono i “Green Heroes” e perché vengono premiati

Condividi

Economia circolare. Chi sono  i “Green heroes”? e com’è nato questo progetto? I “Green Heroes” sono le persone e le imprese scelte dal “Kyoto Club” come “campioni italiani” dell’economia circolare e premiati da Alessandro Gassman.

Annalisa Corrado, ingegnere meccanico e responsabile tecnico della società AzzeroCO2 e dell’associazione Kyoto Club, racconta a LaStampa come è nata l’idea di Green Hereos.

E’ stata lei a contattare Alessandro Gassman su Twitter, dopo averlo visto impegnato a promuovere buone pratiche verdi.

“E poi criticano i social come luoghi di messaggi estremi e polemici ­ – dice Annalisa Corradoin molti casi lo sono, ma non è sempre così: basta vedere la nostra avventura. Ho invitato Gassmann a prendere un green coffee e da lì ci siamo ritrovati in una riunione durata ore, in cui lui ha messo sul tavolo la sua curiosità e disponibilità a parlare di temi ambientali, con basi scientifiche e un tono positivo”.

Economia circolare, arriva la prima guida ai consumi circolari e sostenibili

Da qui l’idea di dar vita a una rubrica su la Stampa Tuttogreen partita all’inizio del 2019, che in un anno ha dato spazio sul magazine digitale a decine di esperienze positive. Persone che, per usare le parole di Gassmann, ‘producono futuro’.

“Molti sono giovani: ragazze e ragazzi visionari, che nello scarto di lavorazione delle arance hanno visto la materia prima per i tessuti, o che sono riusciti a creare un diserbante non dannoso e capace di rendere le colture più produttive” – aggiunge Annalisa.

Sono appunto le startup Orange Fiber e HerbeeSide, due esempi delle storie che hanno trovato spazio nella rubrica, accanto ad aziende già diventate grandi, come Officina Naturae, che produce cosmetici e detergenti ecologici, e ad esperienze virtuose come la Comunità Cooperativa Melpignano.

Nasce Food Initiative, l’economia circolare per il sistema alimentare globale

Piccole grandi rivoluzioni verdi raccontate da Gassmann con il supporto scientifico degli esperti di Kyoto Club su la Stampa Tuttogreen e diffuse via Twitter.

Sono sui social e sono seguito, perciò intendo fare da megafono – ha detto l’attore in occasione del lancio della rubrica.
Un progetto che dalle pagine del giornale nell’autunno scorso è sbarcato anche su Rai1: Gassmann ha raccontato i suoi eroi verdi nel programma ‘Le parole della settimana’ condotto da Massimo Gramellini. Eroi, ma soprattutto eroine: “Quando si tratta di visione, innovazione ed economia circolare” – sorride Annalisa – “non abbiamo bisogno delle quote rosa!”.

(Visited 79 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago