Home Cultura L’ecologia spiegata ai più piccoli, al via il progetto Green Snowball Effect

L’ecologia spiegata ai più piccoli, al via il progetto Green Snowball Effect

Il progetto Green Snowball Effect sarà presto attivo tra Mantova, Vicenza e Belluno con lo scopo di insegnare ai più piccoli il valore dell’ambiente e dell’ecologia così che loro lo insegnino ai loro genitori. 

Al via tra Mantova, Vicenza e Belluno il progetto Green Snowball Effect che mira alla formazione ecologica dei più piccoli.

Grazie a una serie di partnership sul territorio, il progetto sarà un percorso lungo un anno, fatto di spettacoli e laboratori, con l’obiettivo di aumentare la consapevolezza di bambini e bambine sull’ambiente circostante. 

Il nome, però, tradisca un obiettivo assai più ambizioso: quello di creare una “onda verde” che, partendo dalla consapevolezza sempre maggiore dei giovani ragazzi e ragazze che parteciperanno al progetto, si espanderà fino a coinvolgere gli adulti.

Proprio come una palla di neve che rotolando su altra nove si ingrossa, così la “palla di neve verde” di questo progetto vuole ingrossarsi andando – partendo dai più piccoli – a coinvolgere l’intera cittadinanza sulle tematiche ambientali. 

Grenoble è la capitale verde europea per il 2022

Green Snowball Effect, il ruolo dei festival

Un ruolo importantissimo nell’anno di eventi legati al progetto che sta per iniziare, lo avranno due festival: il “Segni New Generations Festival” di Mantova (intorno al quale girerà tutto l’evento) e il “Belluno Kids Festival“.

“A settembre la quarta edizione di Belluno kids festival – spiega il direttore artistico di Rosso teatro, Alessandro Rossipunterà a trovare un rapporto speciale tra uomo e natura, con la realizzazione di spettacoli in ambiente naturale”. 

Lego, i grandi capolavori della storia dell’arte ricreati con i mattoncini

 

 

Articolo precedenteCalabria, terremoto di magnitudo 4.3: evacuati scuole e uffici, stop ai treni
Articolo successivo“Piccoli gesti, grandi crimini”, presentati i risultati della campagna anti-littering di Marevivo