PoliticaRomaVideo

Ecodigital, Bonaccorsi e Caliste aderiscono alla campagna lanciata da Pecoraro Scanio

Condividi

Prosegue il dialogo avviato da Teleambiente sulla transizione ecologica e digitale,su quella sfida Ecodigital lanciata da Alfonso Pecoraro Scanio a candidati, cittadini e imprenditori da Milano a Napoli a Roma.

Anche i candidati alla presidenza del primo e del quinto municipio di Roma, l’ex sottosegretario al turismo Lorenza Bonaccorsi e Mauro Caliste hanno aderito a questa campagna. 

Elezioni Roma, all’incontro promosso da TeleAmbiente il sì di Gualtieri ad Ecodigital e PAESC. Bianchi e Pecoraro Scanio apprezzano

“Sono contento dell’impegno di Lorenza Bonaccorsi per il turismo sostenibile ed Ecodigital in particolare al centro di Roma così come delle proposte di Mauro Caliste per il rilancio dei tre parchi del Prenestino: l’area ex SNIA, Centocelle e il parco lineare da porta maggiore a Gabi. Le proposte concrete sui territori sono le ragioni del mio sostegno al primo turno alla lista ecologista e per questo apprezzo i candidati che al ballottaggio sono impegnati su questi temi.” Ha dichiarato Alfonso Pecoraro Scanio, presidente della Fondazione UniVerde e già ministro di agricoltura e ambiente.

Roma Ecologista, Pecoraro Scanio: “Lista Ecodigital in soli 30 giorni sopra 1% è buon segnale”

(Visited 40 times, 2 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago