Fashion&Design

Eco Fashion Labels, moda sostenibile, etica e certificata: l’e-commerce che pensa all’ambiente

Condividi

“Crediamo che la sostenibilità venga prima di tutto e siamo motivati a creare un impatto positivo per il futuro e per il nostro pianeta”. Ecco chi c’è dietro il team di Eco Fashion Labels, l’e-commerce dedicato alla moda sostenibile. 

L’industria della moda è tra le più inquinanti al mondo: il settore contribuisce in modo significativo, con le sue 1,7 milioni di tonnellate di CO2 all’anno, alle emissioni globali di gas serra. Inoltre, richiede un elevato consumo idrico, inquina le acque e produce ogni anno 2,1 miliardi di tonnellate di rifiuti. Per fronteggiare questo problema si stanno facendo strada sempre di più aziende e brand di moda sostenibile. Ma non è sempre facile individuare i marchi che seguono al 100% questa filosofia. Dobbiamo domandarci da dove proviene un capo, di che materiale è fatto e chi l’ha prodotto. Aziende poco trasparenti, etichette ambigue, informazioni poco corrette, possono confondere il consumatore e orientarlo verso scelte di consumo ben lontane da ciò che racchiude il concetto di sostenibilità.

Eco Fashion Labels è un e-commerce online dedicato alla moda sostenibile e che può rispondere alle nostre esigenze guidandoci nelle scelte di consumo e garantendoci affidabilità. Sul portale è possibile, infatti, trovare oltre 60 marchi di abbigliamento, borse e accessori, per donne, uomini e bambini, prodotti in modo etico,biologico, equosolidale, vegano e riciclato.

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Eco Fashion Labels (@ecofashion.labels)

Supportiamo le aziende che condividono i nostri valori ambientali e crediamo che i materiali migliori siano quelli che non causano danni alle persone che li producono, agli animali o all’ambiente. – si legge sul sito web di Eco Fashion Labels – Questo è il motivo per cui selezioniamo accuratamente i marchi che utilizzano materiali sostenibili e hanno una o più certificazioni ecologiche“.

Moda sostenibile, il progetto Soulwaves e i messaggi etici da indossare

L’e-commerce è operativo dal 2016 e il team lavora localizzato in diverse parti d’ Europa, garantendo spedizioni in tutto il mondo. Quando acquisti un prodotto c’è anche la possibilità di fare donazioni e sostenere progetti di riforestazione dei quali Eco Fashion Labels si sta occupando con grande dedizione.

Condividendo come azienda gli stessi valori, abbiamo deciso di collaborare con loro creando una sinergia al fine di far conoscere l’e-commerce anche al nostro pubblico, attento alle tematiche ambientali e cosciente del peso che le nostre scelte di consumo possono avere sull’ambiente.

La sostenibilità è il secondo obiettivo strategico dell’industria globale della moda

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da TeleAmbiente (@teleambiente)

Ecco cosa DICONO DI NOI sul loro blog!

Sul marketplace potrete trovare articoli realizzati con cotone organico, lana, materiali riciclati, bambù, sughero. Per conoscere nel dettaglio tutti i materiali clicca QUI

Ogni settimana condivideremo sul nostro profilo Instagram alcuni post nella sezione “Lo sapevi che” per raccontarvi alcuni dei tanti brand che trovate sull’e-commerce.

All’interno di Eco Fashion Labels per ogni prodotto troverete dettagli e informazioni per effettuare i vostri acquisti certificati e sostenibili. Visita il SITO WEB.

Ridurre la nostra impronta ecologica, cambiare le nostre abitudini e avere in questo il supporto e la trasparenza delle aziende, può fare davvero la differenza. 

(Visited 50 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago