Eventi

Earth Hour 2021, spegni le luci per un’ora: insieme si può fare una grande differenza

Condividi

Sabato 27 marzo sui canali social e web del WWF si celebra l’Ora della Terra, Earth Hour. Alle 20,30 le luci si spengono in tutto il mondo. Un’ora di buio per oltre 200 comuni solo in Italia.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da WWF Italia (@wwfitalia)

Earth Hour (Ora della Terra) è la più grande mobilitazione globale contro i cambiamenti climatici lanciata dal WWF più di dieci anni fa che, partendo dal gesto simbolico di spegnere le luci per un’ora, unisce cittadini, istituzioni e imprese in una comune volontà di dare al mondo un futuro sostenibile e vincere la sfida del cambiamento climatico. È la dimostrazione che insieme si può fare una grande differenza.

Earth Hour è un inno collettivo alla bellezza e alla fragilità del Pianeta e un grido per fermarne la distruzione.

Dalla prima edizione del 2007, che ha coinvolto la sola città di Sidney, la grande ola di buio si è rapidamente propagata in ogni angolo del Pianeta, lasciando al buio piazze, strade e monumenti simbolo come il Colosseo, Piazza Navona, il Cristo Redentore di Rio, la Torre Eiffel, Il Ponte sul Bosforo e tanti altri luoghi simbolo, per manifestare insieme contro i cambiamenti climatici.

Earth Overshoot Day 2020, il 22 agosto l’umanità ha finito le risorse della terra

Per la sua 13esima edizione lo slogan  è “Speak Up For Nature” 

Il 27 marzo le luci di monumenti, luoghi simbolo, insegne di aziende e attività spegneranno le loro luci dalle 20:30 alle 21:30.

In tutta Italia, numerosi eventi, iniziative ed attività accompagneranno l’ora di spegnimento. Bambini, ragazzi e famiglie sono tutti invitati a partecipare agli eventi in programma e prendere parte alla mobilitazione globale per il Pianeta. Trova l’evento in programma più vicino a te, clicca sull’icona, scopri di più sull’evento e partecipa insieme ad amici e parenti!

“A chi ci rivolgiamo:

  • A tutti gli abitanti del Pianeta Terra;
  • Ai giovani, cioè a coloro che rischiano di vedere le conseguenze più drammatiche del cambiamento climatico;
  • Alle Istituzioni, a partire dalle città, che possono diventare motori e pungolo del cambiamento;
  • Alle imprese, che possono divenire attori dell’economia del futuro ;
  • A te che leggi”.

La challenge dedicata alla sostenibilità 

Da lunedì 22 marzo il WWF ha promosso una challenge sui propri social, invitando le persone a mettere in mostra i propri comportamenti responsabili verso la natura. La pagina wwf.it/ecotips fino a sabato sarà approdo di tutti i consigli di sostenibilità, promossi anche alcuni dei top green influencer italiani sui propri canali social. 

Luca Talotta, green influencer per la mobilità sostenibile, ci consiglierà alcune alternative sostenibili alle auto per spostarci in citta; Camilla Mendini, designer di moda sostenibile, ci darà alcuni consigli pratici per rendere più sostenibili i nostri armadi; Lisa Casali, storica testimonial dell’organizzazione, ci racconterà come cucinare sostenibilmente; Tessa Gelisio, influencer green per il lifestyle, ci racconterà alcuni trucchetti per ridurre la plastica nelle nostre case, e infine, Lucia Valentina Nonna, creatrice del blog “A Sustainable Home”, ci darà suggerimenti utili per imparare a abitare green. In questi stessi giorni i social di WWF ci stanno raccontando anche le storie degli Earth Heroes, cittadini che da ogni parte del mondo hanno saputo fare piccole scelte straordinarie di tutela della natura.

Earth Hour, quest’anno in versione digitale. WWF: “Dalla salute del pianeta dipende anche la nostra”

L’evento online di sabato 27 marzo 

Durante la giornata di sabato 27 marzo su tutti i canali web e social del WWF Italia si potranno seguire gli spegnimenti dai luoghi simbolo nel mondo grazie a foto e i video gli hashtag #EarthHour #Connect2Earth. Ma l’evento entrerà nel vivo intorno alle 19 e 30.

A preannunciare l’Ora della Terra in Italia sarà, infatti, la bravissima cantautrice e polistrumentista Francesca Michielin, che dedicherà alcuni dei suoi brani proprio all’evento, mostrando la sua vicinanza alle tematiche ambientali. Alle 20.30 si spegneranno le luci e a tenerci compagnia durante quest’ora di buio, in diretta sui canali social del WWF, sarà il duo comico Lillo&Greg con quiz dedicato ad Earth Hour 2021. La serata si conclude sul profilo Instagram del WWF Italia con una diretta insieme ai ragazzi della giovane band torinese “Eugenio in Via di Gioia”: si parlerà di tematiche ambientali e del ruolo che ricoprono i giovani oggi nella costruzione di un futuro migliore per il nostro Pianeta.

Spegnimenti e riconoscimenti in Italia

In Italia oltre 200 comuni hanno aderito a Earth Hour, tra questi ricordiamo il Comune di Roma, Città del Vaticano, Firenze, Bergamo, Udine, Napoli, Verona e Venezia, che il prossimo sabato spegneranno le luci di alcuni monumenti e luoghi iconici delle città e dei centri storici.

Anche quest’anno ad Earth Hour è stata conferita significativamente la Medaglia del Presidente della Repubblica come riconoscimento per il valore della manifestazione. Earth Hour 2021 ha avuto, inoltre, i patrocini del Senato della Repubblica, della Camera dei Deputati, della Presidenza del Consiglio dei Ministri e dell’ANCI – Associazione Nazionale dei Comuni Italiani, con cui esiste da anni una fattiva collaborazione per promuovere l’adesione dei Comuni.

 

(Visited 130 times, 3 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago