AttualitàPolitica

Vaccini, Draghi: “Il Green Pass funziona e sarà esteso ad altre categorie. Iniziamo scuola in presenza con serenità”

Condividi

Il Presidente del Consiglio Mario Draghi ha fatto il punto durante la conferenza stampa post Consiglio dei Ministri ha fatto il punto sulla situazione vaccinale in Italia, confermando la buon riuscita del Green Pass e invitando gli studenti a tornare a scuola in presenza con serenità.

La campagna vaccinale è stata abbracciata con grande entusiasmo dai giovani, l’adesione massiccia dei giovani e la copertura estesa a livello nazionale ci permette di affrontare con una certa tranquillità e con minore incertezza dell’anno scorso l’apertura delle scuole. La scuola in presenza è sempre stata una priorità‘”. Lo ha detto il presidente del consiglio, Mario Draghi, nella conferenza stampa seguita al Consiglio dei ministri.

Sottolineando il sostegno del Governo a tutte le persone che hanno subito violenza dai no-vax, Draghi ha confermato come la massiccia adesione dei giovani( il 70% hanno ricevuto almeno una dose) e degli insegnati (il 95%), consentirà l’apertura delle scuole in presenza in serenità e in sicurezza.

Apertura confermata anche dal ministro dell’Istruzione Bianchi, che ha ricordato come il primo settembre tutte le scuole italiane abbiano riaperto e dal 13 tutti gli studenti torneranno a scuola in presenza.

Draghi è tornato sulla buona riuscita del Green Pass, che attualmente sta funzionando bene, sia per quanto riguarda la scuola che per i trasporti. Fondamentale per la ministra per gli affari regionali e le autonomie Mariastella Gelmini la collaborazione tra regioni e governo, con il Green Pass “elemento decisivo per non tornare alle chiusure”.

(Visited 24 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago