Italpress

Draghi agli italiani “Vaccinatevi e rispettate le regole”

Condividi

ROMA (ITALPRESS) – “Le cose per l’economia italiana stanno andando bene e si spera continuino ad andare bene, ma perchè sia così dico a tutti gli italiani: vaccinatevi e rispettate le regole”. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Mario Draghi, in un incontro informale con la stampa a Palazzo Chigi, prima della pausa estiva. “Ieri ho ringraziato tutti i ministri per la determinazione avuta in questi sei mesi di governo. Dobbiamo tenere presente che tra due settimane ci vuole la stessa determinazione, se non maggiore, per affrontare le sfide a partire dalla ripresa della scuola in presenza e la prosecuzione della campagna vaccinale”, ha aggiunto il premier. Poi si è soffermato anche sul tema del lavoro, dove bisogna “cercare di fare qualcosa per migliorare la situazione inaccettabile della sicurezza”. Sulla durata dell’Esecutivo, Draghi ha precisato che “vive perchè c’è il Parlamento che lo fa vivere e che legifera. L’orizzonte è nelle mani del Parlamento, io sono stato chiamato per fare questo e cerco di farlo al meglio. Non ci sono lati scuri o chiari, ciò che conta sono i risultati e i partiti guardano ai risultati – ha proseguito – anche loro lavorano per il bene degli italiani. Non esiste contrapposizione di fini, si lavora tutti insieme”. Sul reddito di cittadinanza, il presidente del Consiglio ha concluso sottolineando come “è troppo presto per dire se verrà riformato, ridisegnato o se cambierà la platea. Il concetto alla base del reddito di cittadinanza io lo condivido in pieno”.
(ITALPRESS).

(Visited 6 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago