PoliticaTerritorio

Dl Clima pubblicato in Gazzetta, come rottamare auto e moto

Condividi

Dl Clima. Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale (n.241 del 14-10-2019), il Dl Clima – Decreto Legge 14 ottobre 2019 n.111, diventa operativo.

Il provvedimento, fortemente voluto dal Ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, riporta misure urgenti per il rispetto degli obblighi previsti dalla direttiva 2008/50/CE sulla qualità dell’aria.

Per avere però i dettagli delle regole applicative, bisognerà aspettare i decreti attuativi che saranno pubblicati entro 60 giorni dalla pubblicazione del Decreto in G.U.

Greenpeace allestisce mostra sui cambiamenti climatici ad evento sponsorizzato da Generali FOTO

Cosa prevede il Decreto:

 Art. 1 Contrasto ai cambiamenti climatici e miglioramento della qualità dell’aria

Entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore del decreto, con un apposito D.P.C.M. sarà approvato il Programma strategico nazionale per il contrasto ai cambiamenti climatici e il miglioramento della qualità dell’aria.

 

Art. 2 Incentivi alla mobilità sostenibile nelle aree metropolitane

Previsti:

. 5 milioni € per l’anno 2019

. 70 milioni € per l’anno 2020;

. 70 milioni € per l’anno 2021;

. 55 milioni € per l’anno 2022;

. 45 milioni € per l’anno 2023;

. 10 milioni € per l’anno 2024.

Tra le azioni finanziabili, la rottamazione di autovetture omologate fino alla classe “Euro 3” 0 di motocicli omologati fino alla classe “Euro 2” ed “Euro 3” a due tempi, nonché l’acquisto di abbonamenti al trasporto pubblico locale e regionale, nonché di biciclette anche a pedalata assistita.

Il bonus spetta a coloro che rottamano, entro il 31 dicembre 2021, autovetture omologate fino alla classe Euro 3 o motocicli omologati fino alla classe Euro 2 ed Euro 3 a due tempi.

Riguarda i residenti nei comuni interessati dalle procedure di infrazione comunitaria n. 2014/2147 del 10 luglio 2014 e n. 2015/2043 del 28 maggio 2015 (città più inquinate).

Il “buono mobilità” è pari ad euro 1.500 per ogni autovettura e ad euro 500 per ogni motociclo rottamato da utilizzare, entro i successivi tre anni, per l’acquisto, anche a favore di persone conviventi, di abbonamenti al trasporto pubblico locale e regionale, nonché di biciclette anche a pedalata assistita. L’incentivo è fino ad esaurimento delle risorse.

Extincion Rebellion davanti alla Bank of England: “Usano i nostri soldi per guidarci verso la catastrofe climatica”

Art. 3 Promozione del trasporto scolastico sostenibile

Autorizzata la spesa di 10 milioni € per ciascuno degli anni 2020 e 2021 per il finanziamento degli investimenti necessari alla realizzazione di progetti sperimentali per la realizzazione o l’implementazione del servizio di trasporto scolastico.

 

Art. 4 – Azioni per la riforestazione

Autorizza la spesa di 15 miliardi di euro per ciascuno degli anni 2020 e 2021.

 

Art. 5 Ulteriori disposizioni per fronteggiare le procedure d’infrazione in materia ambientale

Possibilità per il Commissario unico per la realizzazione degli interventi attuativi della sentenza di condanna della Corte di giustizia dell’Unione europea del 2 dicembre 2014, relativa alla procedura di infrazione europea n. 2003/2077, di avvalersi di società in house delle amministrazioni centrali e periferiche dello Stato e del sistema nazionale a rete per Ia protezione dell’ambiente (Snpa).

Al fine di accelerare la progettazione e la realizzazione degli interventi di collettamento, fognatura e depurazione nominato, entro 60 giorni dall’entrata in vigore del “D.L. clima”, di un commissario unico che subentra in tutte le situazioni giuridiche attive e passive del precedente commissario.

Dl Clima, via libera del Consiglio dei Ministri. Tutte le novità

Art. 6 Pubblicità dei dati ambientali

Obbligo, per gli enti pubblici e i concessionari di servizi pubblici di rendere noti, nell’ambito degli obblighi di cui all’articolo 40 decreto legislativo14 marzo 2013, n. 33, anche i dati ambientali risultanti da rilevazioni effettuate dai medesimi ai sensi della normativa vigente.

 

Art. 7 Misure per l’incentivazione di prodotti sfusi o alla spina

Contributo economico a fondo perduto pari alla spesa sostenuta e documentata per un importo massimo di euro 5.000 ciascuno agli esercenti commerciali di vicinato e di media struttura che attrezzano spazi dedicati alla vendita ai consumatori di prodotti alimentari e detergenti, sfusi o alla spina.

 

Art. 8 Proroghe di termini

Prorogate le sospensioni di termini e misure in materia fiscale a favore delle popolazioni colpite dal sisma del 24 agosto 2016.

Per Ia piena entrata in vigore delle disposizioni sarà necessario attendere la conversione in legge del D.L. 14 ottobre 2019, n. 111, che dovrà avvenire, come da prassi, entro 60 giorni dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

 

 

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago