“L’Iva non aumenterà e le clausole di salvaguardia saranno disinnescate”.

A dirlo, è il vicepremier e ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio, nel suo intervento all’Assemblea di Confcommercio.

“Chi sta raccontando l’idea che questo sia il governo del ‘no’ alle infrastrutture sbaglia” – ha detto il ministro del Lavoro e dello sviluppo economico, Luigi Di Maio, sottolineando che esiste invece un problema legato alle norme sulle infrastrutture, al modo troppo complesso e dettagliato in cui sono scritte.

“Quando parliamo di turismo parliamo di infrastrutture, in cui alcune regioni strategiche neanche ce ne sono, in altre ci sono luoghi bellissimi e neanche un treno che porta i turisti fino a lì – ha poi aggiunto – chi sta raccontando l’idea che questo sia il governo del no alle infrastrutture sbaglia”.

Un passaggio poi, il viepremier lo dedica al tema dell’indebitamento e dei rapporti con la Ue: “noi abbiamo a cuore la tenuta dei conti e se vogliamo bene all’Italia, e noi vogliamo bene all’Italia, dobbiamo ricontrattare a livello europeo alcune condizioni che l’Italia non può più sostenere: lo faremo dialogando con gli altri paesi ma anche dicendo dei no. Andremo a quel tavolo con il massimo del dialogo ma anche della fermezza”.

In mattinata a Pomigliano d’Arco, in un incontro con i vertici della Leonardo, Di Maio era tornato a parlare di alleanze internazionali: “Restiamo nella Nato e alleati degli Stati Uniti, ma dialoghiamo con la Russia, così come è sempre stato” – ha spiegato il vicepremier, aggiungendo poi di non essere preoccupato: “per l’altolà per le sanzioni alla Russia” perché il nuovo Governo “è un Governo alleato agli Stati Uniti che vuole lasciare l’Italia negli accordi. Ma questo – conclude – non sarà un Governo supino alle volontà degli altri Governi”.

“Serve una forte responsabilità comune per consolidare la fiducia di famiglie, imprese, risparmiatori e investitori, condizione necessaria per la stabilità la tutela dei risparmi e il proseguimento di una fase favorevole” – ha sottolineato il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel messaggio di saluto inviato all’assemblea di Confcommercio.
Per il Capo dello Stato, occorre “un impegno condiviso per favorire l’imprenditorialità e le prospettive di sviluppo con investimenti in infrastrutture, innovazione e formazione
per rendere il nostro sistema più competitivo nel quadro europeo, nella riconfermata sostenibilità delle finanze pubbliche”.

Articolo precedenteCALCIOMERCATO: JUVE, SE PJANIC PARTE ARRIVA MILINKOVIC. MILAN, CALLEJON E DEPAY.
Articolo successivoSCIOPERO TRASPORTI ROMA, VENERDI 8 GIUGNO. TUTTE LE INFORMAZIONI