Discarica abusiva scoperta e sequestrata, una denuncia

Nell’area, a ridosso di un fiume, 60 tonnellate di rifiuti vari e alcuni edifici costruiti senza autorizzazioni.

Un blitz della Guardia di Finanza ha permesso di scoprire un’area adibita a discarica abusiva in provincia di Milano. Nel territorio di Canegrate, infatti, grazie ad alcuni sorvoli degli elicotteri della Guardia di Finanza di Varese era stata scoperta un’area di oltre 3000 m², posta a ridosso di un fiume, in cui erano state conferite 60 tonnellate di rifiuti vari, compresi diversi rottami di autovettura a contatto diretto con il terreno non impermeabilizzato.

Come se non bastasse, oltre alla palese violazione del decreto Ronchi (D. Lgs. 152/2006), è stato accertato che i fabbricati che si trovavano nella stessa area erano stati costruiti senza alcuna autorizzazione. Per questo motivo, oltre al sequestro dell’area, è scattata anche una denuncia per il proprietario del terreno: l’uomo è ora accusato di realizzazione e gestione di discarica non autorizzata, esercizio abusivo di attività di gestione di veicoli fuori uso e di rifiuti, e abusivismo edilizio in area di interesse paesaggistico e ambientale.