Design Week, Alex Chinneck e l’edificio che si apre con una zip

Lunedì 8 aprile è stato presentato allo Spazio 400 di via Tortona a Milano il progetto espositivo dell’artista britannico Alex Chinneck, noto per la sua visione originale e dirompente, che ha dato origine a un’installazione multidimensionale su scala monumentale.

Fridays For Future, assemblea nazionale a Milano. L’invito di Greta VIDEO

Il progetto vede protagonista l’architettura dell’intero edificio che, attraverso una serie di interventi scultorei, viene trasformata in modo spettacolare sfidando la percezione del pubblico. All’esterno l’artista ricrea una facciata totalmente nuova, il cui prospetto sembra “aprirsi” ad un’estremità attraverso una zip che lascia intravedere l’interno dell’edificio. Gli spazi interni sono radicalmente trasformati attraverso “aperture” inaspettate nel pavimento in cemento e nelle pareti in pietra.

Help the Ocean, il grido d’allarme dell’artista Maria Cristina Finucci

Leonardo, Milano celebra i 500 anni dalla morte di Da Vinci

ALEX CHINNECK, classe 1984, è celebre in Inghilterra per le sue installazioni urbane che lo hanno fatto definire “master of architectural illusion”: facciate di edifici che “scivolano” fino alla strada, tralicci dell’elettricità obliqui come mossi dal vento, le colonne del celebre Covent Garden Market di Londra spezzate, con il palazzo che dovrebbero sostenere sospeso a sfidare la gravità.

L’installazione dell’artista Alex Chinneck è visitabile dal 9 al 14 aprile 2019, dalle 10 alle 21 presso lo Spazio 400 all’interno dell’Opificio 31, in Via Tortona 31 a Milano.

(Visited 78 times, 1 visits today)

Leggi anche

Diventa Green!