Roma

Delfino, altro avvistamento sul litorale romano: aveva una busta di plastica impigliata alla pinna

Condividi

Un’altra immagine che evidenzia la gravità dell’inquinamento nei nostri mari: un delfino che nuota con una busta nera impigliata sulla pinna. Il cetaceo è stato avvistato nel mare di Ostia.

Ostia, avvistato un branco di delfini e un cucciolo al largo del litorale. IMMAGINI

Delfini, altri avvistamenti sul litorale di Roma

Un nuovo incontro con i delfini nel mare di Ostia, avvistati dall’associazione Sotto al mare. Purtroppo a rovinare questo momento, come raccontano i volontari dell’associazione, ancora una volta “lo zampino dell’uomo” . “Un animale del gruppo aveva una busta di plastica sulla pinna dorsale, come potete vedere dalle immagini…auspicabilmente l’animale sarà riuscito a liberarsene oppure qualche altro individuo del gruppo lo ha aiutato a farlo ma certo non possiamo averne la sicurezza”.

Un altro Capodoglio spiaggiato: un cucciolo di 5 metri ritrovato lungo il litorale di Ostia

Non è di certo la prima volta che l’associazione segnala la presenza di rifiuti, come buste di plastica e reti da pesca, che mettono a rischio la vita della fauna marina. Qualche settimane fa ad uccidere una mamma capodoglio con il suo piccolo era stata proprio una rete da pesca.  Due morti orribili per mano dell’uomo: Una femmina di oltre sei metri ha tentato di salvare il suo piccolo aggrovigliato nel sacco. Ma non c’è stato nulla da fare. E’ successo a otto miglia dalla costa dell’isola di Palmarola, vicino a Ponza.

Capodogli trovati morti: mamma e cucciolo intrappolati nella rete da pesca VIDEO

Negli ultimi 3 mesi, a causa delle reti da pesca, un numero record di delfini sono stati ritrovati spiaggiati sulle coste Atlantiche della Francia: la maggior parte aveva mutilazioni devastanti. Gli ambientalisti dicono che 1100 sono quelli trovati da Gennaio, ma i numeri reali potrebbero essere 10 volte maggiori, considerato che un gran numero di corpi sono affondati senza lasciare traccia. Gli attivisti avvisano che questo massacro potrebbe causare l’estinzione della popolazione dei delfini Europei nella regione.

Delfini mutilati a causa dei pescherecci. Attivisti Sea Sheperd: “Fino a 10000 morti all’anno”

(Visited 173 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago