Deforestazione, tra i prodotti esclusi dalla proposta di legge Ue c’è la gomma: lo ha chiarito il commissario all’Ambiente, Virginijus Sinkevicius. Pascal Canfin, presidente della Commissione Ambiente dell’Europarlamento, parla comunque di “un’innovazione politica di cui essere orgogliosi”.

La proposta di legge della Commissione europea sul bando alle importazioni in Ue di prodotti che contribuiscono alla deforestazione rischia già di far discutere. Tra i prodotti che potrebbero essere messi al bando manca ad esempio la gomma, come ha chiarito Virginijus Sinkevicius. “Si tratta di una decisione politica, i prodotti sono stati scelti dopo un’attenta valutazione di impatto. Sono quelli che contribuiscono di più alla deforestazione e abbiamo deciso di darne priorità, ma la portata del regolamento può essere estesa col tempo e non escludo che la gomma possa essere inclusa in futuro“, ha spiegato il commissario europeo all’Ambiente.

Ue, verso lo stop all’import di prodotti che causano la deforestazione

La coltura dell’albero della gomma è comunque un potente motore della deforestazione, soprattutto nel Sud-Est asiatico. La ong Fern, che si occupa della tutela delle foreste e delle popolazioni native, fa sapere che l’Unione europea è destinataria di circa il 25% delle esportazioni a livello globale. Il 10% della produzione di gomma naturale finisce a 4 Stati membri Ue: Germania, Francia, Italia e Spagna.

 

Ad ogni modo, la proposta di legge resta un primo passo “di cui essere orgogliosi“. Ne è convinto Pascal Canfin, presidente della Commissione Ambiente del Parlamento europeo: “Questo testo è la prima legge al mondo contro la deforestazione ed è un’importante innovazione politica, che interessa sia il nostro consumo quotidiano sia le regole del commercio globale. Vogliamo garantire ai consumatori europei che i prodotti che acquistano non contribuiscono alla deforestazione“.

 

Articolo precedenteUn 25enne spagnolo ha inventato una batteria che genera elettricità dalla fotosintesi delle piante
Articolo successivo“Pompei. Eros e mito” arriva al cinema