AttualitàClimaPolitica

Davos, il Principe Carlo presenta il Sustainable Market Council e incontra Greta Thunberg

Condividi

Il Principe Carlo ha parlato al Forum di Davos per presentare il Sustainable Market Council. Al termine del suo discorso, il Principe ha incontrato la giovane attivista Greta Thunberg.

Carlo Principe del Galles è salito sul parco del World Economic Forum per tenere il suo discorso e lanciare in collaborazione col Forum il suo Sustainable Market Council (SMC). Carlo, la cui ultima presenza a Davos risale al 1992, si è detto “emozionato” nel partecipare al 50° anniversario del Forum. Secondo il Principe il riscaldamento globale e l’estinzione delle specie sono le più grande crisi che l’umanità abbia mai affrontato e sono state entrambe causate dall’uomo: “Siamo nel mezzo di una crisi che spero venga compresa”.

World Economic Forum di Davos, clima in cima ai rischi globali

Il Principe ha detto di aver discusso per anni con gli esperti di sostenibilità ambientale e ha compreso la necessità di un nuovo modello economico. “Non si tratta della mancanza di fondi ma di come questi vengano impiegati. Con i consumatori che controllano circa il 60% del PIL mondiale, le persone di tutto il mondo hanno la forza per portare avanti la transizione verso un mercato sostenibile” ha detto il Principe “tuttavia, non possiamo aspettarci delle scelte sostenibili da parte dei consumatori se queste non gli vengono fornite chiaramente”.

Per questo motivo il Principe ha lanciato la Sustainable Markets Initiative and Council, il cui compito è quello di connettere le imprese e i privati con i filantropi e gli esperti di sostenibilità per incoraggiare futuri investimenti: “Perché una transizione avvenga, questa non può essere necessaria solamente per coloro che possono permetterselo. Prendendo in considerazione i veri costi, essere responsabile socialmente e ambientalmente è l’opzione meno costosa perché lascia le impronte di carbonio minori dietro di noi”.

Davos, Greta Thunberg contro Trump: ” Sul clima non è cambiato niente”

Secondo Carlo il nuovo approccio sostenibile creerà nuovi posti di lavoro e nuove industrie. Il progetto del Principe prevede 10 punti necessari per una transizione verso un’economia mondiale più sostenibile:

  • E’ necessario mettere la natura e la protezione dell’ambiente al centro delle operazioni economiche.
  • Nuovi percorsi responsabili per raggiungere le zero emissioni. E’ tempo che i governi e le imprese presentino dei piani chiari per spiegare come intendano farlo.
  • Reinventare le industrie sotto la lente dell’economia circolare e del mercato sostenibile.
  • Identificare le barriere e i cambiamenti necessari e mettere le giuste persone insieme per portare avanti i cambiamenti.
  • Rimuovere gli ostacoli che impediscono all’economia di diventare sostenibile.
  • Investire in scienza, tecnologia, ingegneria, matematica e ricerca e sviluppo per creare le tecnologie necessarie a questo mercato.
  • Investire nella natura. Secondo il Principe la natura contribuisce all’economia mondiale per 125 trilioni di dollari ogni anno, più del PIL mondiale.
  • Degli standard globali per misurare i provvedimenti politici, sociali ed economici sull’ambiente.
  • Rendere più facile per i consumatori comprendere quali prodotti possano essere considerati etici e sostenibili.
  • Riallineare gli investimenti in modo che possano supportare la sostenibilità. Ci sono trilioni di dollari in fondi pensionistici e sanitari alla ricerca di progetti validi e a lungo termine. Secondo il Principe questi fondi dovrebbero essere indirizzati verso progetti sostenibili.

Secondo il Principe la natura non è da considerare come un nuovo bene ma come il motore della nostra economia: “dobbiamo cambiare la nostra economia per renderla simile a quella della natura e collaborare con essa”. Carlo ha concluso il suo discorso chiedendo aiuto ai leader presenti a Davos.

Davos, Greta attacca Trump: “Piantare alberi non è abbastanza”  

Citando Greta Thunberg, il Principe ha detto “vogliamo essere ricordati nella storia come le persone che non hanno fatto nulla per salvare il mondo dall’estinzione? L’unico limite è la nostra volontà di agire e il tempo per agire è adesso”. A seguito del suo discorso il Principe Carlo ha incontrato la giovane attivista svedese. L’account Twitter di Clarence House ha condiviso le due foto del Principe e di Greta sui social. Nella prima Carlo stringe la mano alla giovane attivista mentre nella seconda entrambi sorridono alle fotocamere.

(Visited 51 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago