damiano maneskin giorgia soleri adottano gatto oasi felina

Il gatto, di sei anni e arrivato decisamente malconcio tra malattie e maltrattamenti, inizialmente era stato chiamato Mattia.

Si chiamava Mattia, ora il suo nuovo nome è Ziggy (ovviamente, un omaggio a David Bowie e al fatto che abbia gli occhi di colore diverso). Questo gatto, di sei anni, era stato accolto dall’Oasi Felina di Pianoro (Bologna) in condizioni di salute assolutamente precarie. Il micio, infatti, respirava male, non mangiava, aveva problemi agli occhi (uno è completamente cieco) e ferite su tutto il corpo. Probabilmente, era stato sottoposto a maltrattamenti di vario genere, come testimoniavano alcune lesioni al palato e alla colonna vertebrale. I volontari dell’Oasi Felina non ci hanno pensato due volte ad accoglierlo e curarlo.

 

Poi, è arrivata una richiesta singolare da parte di una coppia. Giorgia e Damiano, che si presentavano come grandi amanti dei gatti, si erano commossi scoprendo la storia del gatto e avevano chiesto all’Oasi Felina di poterlo adottare. “Amiamo i gatti e la sua storia ci ha colpito, vorremmo adottarlo“, aveva spiegato la coppia. I volontari hanno poi scoperto che la coppia amava davvero molto i gatti, ma fino a quando non si sono presentati a Pianoro, non sapevano che si trattava di Damiano David, cantante dei Maneskin, e della modella Giorgia Soleri, la sua fidanzata.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Giorgia Soleri (@giorgiasoleri_)

Il musicista e la modella si sono presentati all’Oasi Felina di Pianoro e hanno documentato sui social l’incontro con Mattia, che poi hanno ribattezzato Ziggy. Il gatto farà compagnia agli altri due che vivono con la coppia e la convivenza sta andando piuttosto bene. “Ciao, mi chiamo Ziggy Stardust, vengo dall’Oasi Felina di Pianoro, dove sono stato salvato dopo atroci sofferenze. Ho sei anni, miagolo come una papera, scodinzolo come segno di apprezzamento, il mio occhietto azzurro è cieco, ho l’eterocromia e l’anisocoria, mi lavo facendo un rumore molto simile a quello di voi umani quando succhiate il brodo e soprattutto ho raggiunto il massimo livello come gatto-cozza” – ha spiegato Giorgia Soleri su Instagram – “Mi piace dormire, svegliare chiunque con il mio miagolio strozzato e farmi coccolare come se non ci fosse un domani. Ci vedremo spesso su questi schermi, ora vado a miagolare in faccia a mio fratello Legolas e a mia sorella Bidet, noncurante della loro perplessità“.

 

Il post è stato commentato anche da Damiano David: “Che figo assurdo”. Anche l’Oasi Felina di Pianoro ha ringraziato e si è congratulata con la coppia. “Di questa storia vorremmo rimanesse che 2 persone sensibili hanno deciso di dare una casa ad un gatto adulto, disabile, maltrattato e con un difficile passato alle spalle” – si legge nel post dell’Oasi Felina – “Ci auguriamo che quello che hanno fatto sia da esempio e che tante altre persone decidano di adottare gatti adulti. Quindi buona vita a Giorgia, Damiano e a Ziggy Stardust“.

Articolo precedenteRoma avrà il clima della Turchia e Milano quello del Texas: lo studio del Politecnico di Zurigo
Articolo successivo“Chi inquina paga”, ma le politiche di riparazione dei danni ambientali funzionano davvero?