Una donna è morta dopo che la sua auto si è scontrata contro un cinghiale a Villanova Mondovì, in provincia di Cuneo. Nell’auto anche marito e figli, rimasti feriti.

Uno schianto fatale poco fuori Villanova Mondovì, in provincia di Cuneo ha provocato la morte di Marisa Verdirose, di 55 anni.

A scontrarsi con l’auto su cui viaggiavano la donna, il mariti e i loro figlio non è stato un altro veicolo ma un cinghiale, che è sbucato all’improvviso sulla strada dove transitava la famiglia.

Il marito, che era alla guida, ha cercato di evitare l’animale senza riuscirci. L’impatto ha spinto l’auto nel fosso, ferendo gravemente l’uomo e i due figli. Per Marisa Verdiorse non c’è stato niente da fare.

Per estrarre i feriti dall’auto sono dovuti intervenire i vigili del fuoco di Mondovì e i volontari di Morozzo. Sul posto anche i carabinieri per indagare sull’incidente.

Resta aperta la questione cinghiali in tutta la zona del Piemonte, una delle regioni, insieme a Lazio e Umbria, più colpita da questo problema.

L’assessore regionale Marco Protopapa aveva parlato di strade poco sicure per l’eccessiva presenza dei cinghiali, chiedendo deroghe alla caccia. La questione dovrebbe essere discussa a Roma alla conferenza dei Presidenti di regione.

Articolo precedenteIn Italia ancora emergenza siccità tra animali senz’acqua e primi razionamenti idrici
Articolo successivoFukushima, la Corte di Tokyo ordina alla Tepco di pagare 95 miliardi di dollari di danni