Animali

Un cucciolo di elefante è morto dopo aver perso metà della proboscide a causa dei bracconieri

Condividi

La cattura è avvenuta sull’isola di Sumatra, dove vive l’omonima specie di elefante oggi a rischio di estinzione a causa della persecuzione degli esseri umani e della deforestazione. Ne restano circa 2mila esemplari.

Un cucciolo di elefante di Sumatra è morto dopo aver perso metà della proboscide in una trappola tesa dai bracconieri in Indonesia.

Secondo quanto riferisce la Bbc, il piccolo di un anno, dopo essere rimasto incastrato in una trappola, è stato lasciato indietro dalla sua mandria.


Trovato dagli abitanti del villaggio indonesiano di Aceh Jaya, a 1700 km dalla capitale Giacarta, il cucciolo era stato trasportato in un centro specializzato che ha tentato di curarlo amputandogli la proboscide.

Purtroppo, però, il piccolo non ce l’ha fatta. E’ morto a causa di una infezione causata dalle ferite.

“Non siamo riusciti a salvarlo perché la ferita era grave e infetta – ha detto alla France Press Agus Arianto, capo dell’Agenzia per la conservazione delle risorse naturali di Aceh Jaya – ma abbiamo fatto del nostro meglio per aiutarlo”. 

Clima, in Australia la lotta al climate change passa dalla birra

Elefante di Sumatra: una specie in via d’estinzione 


L‘elefante di Sumatra – che vive solo nell’omonima isola dell’arcipelago indonesiano – è una specie in forte pericolo d’estinzione.

A mettere in pericolo la sopravvivenza della specie, da una parte l’azione dei bracconieri, che cercano di catturare gli esemplari maschi per vendere le loro zanne che sul mercato dell’avorio valgono una fortuna. Secondo le autorità, soltanto il 35% degli elefanti di Sumatra muore per cause naturali. La restante parte, muore a causa della persecuzione da parte dell’uomo per motivi economici o per paura.

Dall’altra parte, un ruolo nel pericolo di estinzione è giocato anche dalla deforestazione del suo habitat naturale, che sono le foreste del Borneo e di Sumatra. Più dell’80% della foresta in cui fino a mezzo secolo fa vivevano gli elefanti di Sumatra è stata distrutta per fare spazio alle piantagioni.

L’ultimo censimento della popolazione di Elefanti di Sumatra (datato 2000) indicava solamente 2000-2500 elefanti selvatici di questa specie.

Nutriscore e Prosek, l’eccellenze del Made in Italy sotto attacco! Patuanelli: “Tuteleremo i consumatori”

 

(Visited 104 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago