AnimaliAttualità

UN’ APP PER PROTEGGERE LA NATURA E SODDISFARE LA NOSTRA CURIOSITÀ

Condividi

CSMON – LIFE, un’app per proteggere la natura. Presentato presso la tenuta presidenziale di Castelporziano il progetto CSMON-LIFE che nel corso dei tre anni ha trasformato i cittadini in scienziati per riconoscere e studiare la biodiversità in Italia. Il più importante esperimento di citizen science mai realizzato nel nostro Paese.
Fra le specie animali e vegetali riconosciute sia specie a rischio che quelle “aliene”, che in alcuni casi sono anche pericolose per la fauna e flora autoctone .
Il progetto ha avuto 25000 segnalazioni , 150 scuole , 3000 studenti e migliaia di cittadini da ogni regione d’Italia che hanno contribuito al primo grande censimento “partecipato” della natura in Italia.
Con l’APP realizzata dal progetto è stato infatti possibile realizzare il più importante esperimento della biodiversità nel nostro Paese.
In Europa il 35% di animali e piante sono minacciati: all’Italia , che ospita circa 67500 specie di piante e animali, circa il 43% di quelle descritte in Europa e il 4% di quelle del pianeta , un record.
Nel mediterraneo , complici anche i cambiamenti climatici , le specie aliene invasive sono , insieme al consumo di suolo , la principale minaccia alla biodiversità. La stima dei costi sociali ed economici conseguenti alla loro presenza supera i 12 miliardi di Euro all’anno nella sola Unione Europea

(Visited 182 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago