Crozza nei panni del ministro Cingolani: “Consiglio una stufa a legna in attesa della fusione nucleare nel 2070”

Torna Maurizio Crozza nei panni del ministro Roberto Cingolani con i consigli per gli italiani su come gestire la crisi energetica. “La soluzione? Una stufa a legno intanto”. Oppure “un divaricatore anale cosi quando arrivano le bollette…”. Il video.

“Volevo comunicare che ho firmato un contratto 210 MWh in un momento in cui l’elettricità costa circa 450 euro, meno della metà, comunque è tanto. Non è una follia visto che noi al ministero la luce la paghiamo 100 euro MWh perché…c’è la speculazione. Infatti io ho firmato al buio, a tastoni, perché noi teniamo tutto spento a causa di questa speculazione, soprattutto il frigobar che è energivoro, beviamo le bibite calde, a temperatura ambiente. Presto metteremo un tetto 300 MWh che comunque è tanto“. Inizia così l’intervento del ministro Cingolani, o meglio, del comico Maurizio Crozza che torna a vestire i panni del ministro della Transizione Ecologica nella  prima puntata della nuova stagione di “Fratelli di Crozza” andata in onda venerdì 23 settembre in prima serata sul Nove e in streaming su Discovery+.

E continua: “Quando vado in ufficio io che faccio? Guardo l’oroscopo. Io consiglio agli italiani di mettersi in casa una stufa a legna in attesa che arrivi la fusione nucleare, si parla di 2050, 2060, 2070, non è tanto, dovrebbe arrivare. Se uno ha un boschetto di proprietà con la legna si può bruciare, non tutti possono certo. Allora magari i condomini potrebbero montare dei pannelli solari e ricoprire i palazzi, non è facile, costerebbe dai 2 ai 3mln di euro. Allora si potrebbe fare il geotermico ma scendere sotto i 150 metri non è facile, magari passa la metropolitana. Una bella pala eolica, 100 metri, ma fa rumore, non si dorme. Poi ad oggi con la speculazione il vento te lo farebbero pagare a 1000 euro a raffica”.

E quindi la soluzione per Crozza-Cingolani qual è? “Escludendo queste l’unica soluzione alla portata di tutti è…il divaricatore anale! Così quando arriveranno le bollette di novembre…aiuterà a reggere il colpo”.

 

Previous articleItalia al voto, urne aperte fino alle 23 per le elezioni politiche
Next articleElezioni politiche 2022, exit poll e proiezioni. I risultati in tempo reale