Cristiano Ceriello, presidente del Partito Animalista Italiano, spiega di aver depositato una denuncia in Procura.

Una fine terribile, quella di Musetto, un cane randagio simbolo del centro storico di Crotone. L’animale è stato investito da un’automobile sul lungomare, ma sarebbe finito in strada in stato confusionale (e probabilmente con lesioni interne) dopo essere stato usato per far esplodere dei petardi. Lo riporta CrotoneNews, che fa sapere che la Polizia locale, guidata dal comandante Francesco Iorno, sta visionando i filmati di alcune telecamere per risalire ai responsabili.

Intanto, appresa la notizia, il presidente del Partito Animalista Italiano, Cristiano Ceriello, ha fatto sapere di aver depositato una denuncia in Procura. Al momento, in attesa di nuovi sviluppi, la denuncia è contro ignoti. “Solo due giorni prima avevamo invitato la Prefettura di Crotone a maggiori controlli e restrizioni, ora apprendiamo che con i petardi dei balordi hanno portato alla tragica fine di un innocente” – ha spiegato Ceriello – “Noi non ci stiamo, siamo indignati e chiederemo il massimo della pena per i responsabili“.

Dopo l’accaduto, inoltre, il Partito Animalista Italiano ha chiesto al sindaco di Crotone di firmare un’ordinanza per vietare i botti di Capodanno fino alla fine delle festività o almeno fino al 2 gennaio. Allo stesso tempo, si chiedono maggiori controlli, dal momento che sono migliaia le ordinanze dei sindaci dei vari Comuni d’Italia puntualmente disattese all’arrivo del nuovo anno.
Articolo precedenteIncendi in Colorado, alcuni feriti e 600 case distrutte
Articolo successivoClima, negli Usa neve in California e caldo record in Alaska