Politica

Crisi climatica, per il Principe William è “il momento di agire”

Condividi

Intervistato per un documentario della TV inglese ITV il Principe William ha espresso preoccupazione per la crisi climatica in corso, sostenendo che ora più che mai è il momento di agire a difesa dell’ambiente.

Il Principe William ha espresso le sue preoccupazioni per l’innalzamento del livello del mare e per gli altri impatti del cambiamento climatico in un documentario televisivo che andrà in onda in Gran Bretagna questa settimana sul canale ITV.

William, nipote della Regina Elisabetta e secondo in linea al trono britannico, è stato intervistato nella tenuta reale di Sandringham, che si trova nell’East Anglia, una parte bassa dell’Inghilterra orientale.

Animali, il Principe William: “Dobbiamo fare di più per difendere la natura”

L’emittente ITV, che ha prodotto e mandato in onda il documentario, spiega che il messaggio di William nel film era che “il cambiamento climatico rappresenta una minaccia per tutti, inclusa la Gran Bretagna.”

 


Rischiamo di perdere gli habitat della fauna selvatica, di perdere le zone agricole, di perdere il sostentamento per la comunità“, ha detto William, secondo un documento sul sito web di ITV.

È nell’interesse di tutti proteggere queste aree. Dobbiamo affrontare la questione del cambiamento climatico “.

William ha detto che la crescente incidenza di eventi meteorologici estremi sta diventando una minaccia anche a casa sua a Sandringham.

William e Kate iniziano l’anno in difesa del pianeta: nasce l’ Earthshot Prize

Improvvisamente ti rendi conto che questi eventi estremi accadranno sempre di più in futuro”.

Secondo la costituzione non scritta della Gran Bretagna, il monarca e i membri anziani della famiglia reale non sono coinvolti nella politica. Tuttavia, i reali a volte usano la loro piattaforma per fare campagne su questioni di interesse pubblico che sono ritenute non controverse, soprattutto William che, con la moglie Kate, interviene spesso in difesa delle cause ambientali.

(Visited 41 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago