Il sindaco di Roma Virginia Raggi ha ricostruito gli ultimi mesi di dubbi e polemiche sull’acqua dei romani: “Proprio in questi giorni sono state scoperte oltre 200 captazioni abusive direttamente del lago di Bracciano che non sono riconducibili ad Acea e che evidenziano la mancata vigilanza da parte dei Comuni. Lo sguardo su questa vicenda va decisamente ampliato”.  Virginia Raggi assieme all’assessore alla Sostenibilità Ambientale Pinuccia Montanari, ha illustrato in Campidoglio le nuove politiche della gestione delle risorse idriche e in particolare del lago di Bracciano

Articolo precedenteCOREA DEL NORD, USA ALLEGGERISCE PROPOSTA SANZIONI PER VOTO ONU
Articolo successivoIMMAGINI CHOC, ANIMALI DROGATI ALLO ZOO PER UN SELFIE