AttualitàCultura

Coronavirus, la nuova opera di Tvboy dedicata ai “nostri angeli guardiani”

Condividi

Un opera dedicata a coloro che sono stati definiti tra gli eroi di questa emergenza covid19. Operatori del settore sanitario, infermieri, medici che lo street artist Tvboy ha definito “i nostri angeli guardiani”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

OUR GUARDIAN ANGELS. . #THANKS 🙏🏻

Un post condiviso da Tvboy (@tvboy) in data:

Dopo la Gioconda raffigurata con la mascherina, il bacio di Hayez rivisitato in chiave Covid19, e il manifesto dello zio Sam “I want you to stay home” lo street artist Tvboy torna con altre due sue opere.

L’ultima è un omaggio a chi in questa emergenza covid19 è in prima linea ogni giorno, metto a rischio la propria vita per salvarne altre. Sono gli operatori del settore sanitario, medici, infermieri, definiti dall’artista “Our guardians angels“, i nostri angeli guardiani.

Coronavirus, arriva un altro murales firmato TvBoy: “Divisi restiamo in piedi, uniti cadiamo”

Qualche giorno fa lo stesso street artist aveva pubblicato sul suo profilo Instagram una chiara denuncia alla posizione contraria della Germania: tedeschi, olandesi e altri paesi del Nord ed Est Europa, si sono apposti all’introduzione degli Eurobond.  L’opera è accompagnata nel post dalla didascalia: “Nessuno si salva da solo“.  Infatti la situazione talmente grave che stiamo vivendo giustificherebbe un’emissione di eurobond, un titolo comunitario per erogare liquidità nelle casse dei Paesi più colpiti dall’emergenza sanitaria. Sulla stessa barca sono raffigurati Angela Merkel, Emmanuel Macron, Giuseppe Conte e Pedro Sanchez.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

NESSUNO SI SALVA DA SOLO.

Un post condiviso da Tvboy (@tvboy) in data:

Coronavirus, il bacio di Hayez rivisto in chiave “Covid 19”. Il murales di Tvboy

Tvboy è lo pseudonimo di Salvatore Benintende un artista italiano nato a Palermo ed esponente del movimento NeoPop.

 

(Visited 129 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago