Dopo il primo caso della tigre Nadia altri sette felini dello Zoo del Bronx, che mostravano alcuni sintomi, sono risultati positivi al test del coronavirus. 

Quattro tigri e tre leoni dello Zoo del Bronx hanno contratto il COVID-19. I test sugli animali sono stati condotti dopo che questi hanno iniziato a mostrare gli stessi sintomi di Nadia, una tigre della Malesia risultata positiva all’infezione.

Coronavirus, la tigre dello zoo è risultata positiva al test  

Wildlife Conservation Society, che gestisce una serie di Zoo tra cui lo Zoo del Bronx ha spiegato in un annuncio: “Abbiamo fatto il test a tigri e leoni per precauzione e condivideremo ogni scoperta che possa aiutare il mondo a comprendere questo nuovo coronavirus”.Tutti i felini avevano iniziato a mostrare i sintomi tranne una tigre di montagna, risultata comunque positiva al test.

Animali, uno zoo trasmette i cartoni per fare compagnia agli scimpanzé

Secondo WCS gli animali sono stati contagiati da un guardiano asintomatico o che ha sviluppato i sintomi solo a seguito della chiusura dello zoo il 16 marzo. Come spiegato in precedenza, “i test sugli animali sono stati condotti in laboratori veterinari e non sono state tolte risorse ai test per gli esseri umani”. Tutti i felini comunque sono in fase di recupero e i sintomi si stanno attenuando.

 

Coronavirus, uno zoo in Germania: “Senza fondi saremo costretti a uccidere alcuni animali”

L’annuncio è giunto dopo che due gatti a New York sono risultati positivi al coronavirus; si tratta dei primi animali domestici contagiati sul suolo americano.

Articolo precedenteCoronavirus, Greta Thunberg applaude il piano Strade Aperte di Milano
Articolo successivoVulcano Kīlauea, sono state le piogge ad innescare l’eruzione