Attualità

Coronavirus, per Ryan dell’OMS il virus potrebbe non scomparire mai

Condividi

Il capo del programma emergenze sanitarie dell’OMS Mark Ryan ha spiegato che il COVID-19 potrebbe anche non scomparire mai ma diventare un altro virus endemico.

Molte persone sono ansiose di sapere quando terminerà l’emergenza coronavirus ma secondo Mike Ryan, a capo del programma emergenze sanitarie dell’Organizzazione mondiale della sanità, potremmo anche non liberarci mai della nuova malattia.

Mercati animali vivi, l’associazione HSI chiede chiarimenti all’OMS sulle sue ultime dichiarazioni

Questo virus potrebbe diventare un altro virus endemico all’interno della nostra comunità e non scomparire mai. L’ HIV non è mai scomparso ma abbiamo imparato a convivere col virus, scoprendo nuove terapie e metodi di prevenzione, e ora le persone non sono preoccupate come lo erano in passato”. Molte persone hanno riposto le speranze in un vaccino ma molti esperti sostengono sia difficile trovare un vaccino per i coronavirus e Ryan lo ha definito “un progetto ambizioso”. Inoltre, molte malattie di cui esiste il vaccino continuano a diffondersi, come il morbillo: “Abbiamo alcuni vaccini perfettamente efficaci che non abbiamo mai usato in modo efficace”.

Coronavirus, l’OMS avverte: “Il virus potrebbe colpire l’Africa per molti anni”

Anche per lo sviluppo dell’immunità di gregge potrebbe volerci un lungo periodo: “Penso sia importante essere realistici e non penso che qualcuno sia in grado di prevedere quando questa malattia possa scomparire. Non ci sono promesse o date. Questa malattia potrebbe trasformarsi in un lungo problema o forse no”. Anche il direttore generale Tedros Adhanom Ghebreyesus ha parlato, chiedendo a tutti di fare il possibile per combattere la diffusione del virus: “E’ un problema che riguarda tutti e dovremmo tutti contribuire a fermare questa pandemia”.

Coronavirus, Trump attacca OMS: “Ha fallito”. Sospesi i finanziamenti

Allo stesso tempo l’OMS ha avvertito di un potenziale rischio per la salute mentale delle persone costrette a confrontarsi con l’ansia e la solitudine: “L’isolamento, la paura, l’incertezza, i timori economici. Questi causano o possono causare stress psicologico” ha spiegato Devora Kestel, direttrice del Dipartimento per la salute mentale “La salute mentale e il benessere della società sono stati colpiti da questa crisi ed è una delle priorità da risolvere immediatamente”.

(Visited 199 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago