AttualitàSalute

Coronavirus, contro lo sciacallaggio Amuchina fai da te: è a base di alcool etilico

Condividi

A.A.A Cercasi Amuchina! Introvabile o solo a prezzi esorbitanti. L’effetto panico e psicosi da coronavirus ha creato anche questo. E c’è chi ci specula. Basta informarsi correttamente per ottenere in casa un gel disinfettante con la stessa efficacia. 

Il Coronavirus non ferma gli speculatori: il gel disinfettante per le mani Amuchina è schizzato dal prezzo consigliato di 3 a 22 euro, se si riesce a trovarlo. E pensare che il disinfettante Amuchina non è altro che ipoclorito di sodio cioè candeggina diluita.  

Il coronavirus uccide? Non quanto l’inquinamento: in Italia circa 80mila decessi l’anno

Come indicato sul sito del Ministero della Saluteil lavaggio e la disinfezione delle mani sono la chiave per prevenire l’infezione. Dovresti lavarti le mani spesso e accuratamente con acqua e sapone per almeno 60 secondi. Se non sono disponibili acqua e sapone, è possibile utilizzare anche un disinfettante per mani a base di alcool (concentrazione di alcool di almeno il 60%)”.

Coronavirus, la Cina vieta il commercio e il consumo di animali selvatici

Contro le fake news e gli sciacalli, il chimico Dario Bressanini ha diffuso sui social la ricetta per produrre l’amuchina in casa.

Ero restio a parlare di disinfettanti fai-da-te perché non volevo alimentare l’isteria collettiva ma vedo che è troppo tardi quindi tanto vale dare le informazioni corrette e spiegare come fare un disinfettante per le mani dai fa te che almeno funzioni, NON come quello che sta girando”, apre così Bressanini il post sulla sua pagina Facebook.

La premessa del chimico è però quella di “lavarsi le mani serve. SEMPRE. Mica solo quando c’è il coronavirus. Serve a ridurre la possibilità di fare entrare virus e batteri nel corpo passando fa naso, bocca, occhi etc. che tocchiamo con le mani. E vanno benissimo ACQUA E SAPONE”.

Inquinamento, effetto coronavirus: emissioni di CO2 in Cina ridotte del 25%

L’OMS consiglia di produrre un disinfettante con Alcol etilico (che è il vero disinfettante), glicerina (che serve per umettare e aumentare la densità del prodotto) e un po’ di acqua ossigenata (che serve a eliminare eventuali spore batteriche dal prodotto stesso, che non sono uccise dall’alcol.

Le dosi dell’OMS per la ricetta sono queste:

per 1 Litro
833 ml di alcol etilico al 96%
42 ml di acqua ossigenata al 3%
15 ml di glicerina (glicerolo) al 98%
Acqua distillata oppure bollita e raffreddata quanto basta per arrivare a 1 litro. Mettete in una o più bottigliette.

Se avete contatti prolungati in zone dove il rischio è più alto usatelo ma ricordatevi che la prevenzione migliore è lavarsi spesso le mani”, conclude il chimico.

Ecco anche la ricetta di Lucia Cuffaro, presidente Movimento Decrescita Felice, e della dott.ssa Paola Beria per autoprodurre un igienizzante mani fai da te di facile realizzazione e con ingredienti naturali e sicuri.

(Visited 392 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago