Home Attualità Cop26, monito del presidente Sharma: “Leader rispettino Accordo Parigi”

Cop26, monito del presidente Sharma: “Leader rispettino Accordo Parigi”

“I leader mondiali devono unirsi per il nostro pianeta e mantenere a Glasgow le promesse fatte alla Cop21 di Parigi”. È il monito che il presidente designato della Cop26, Alok Sharma, ha rivolto ai leader mondiali in un discorso all’Unesco nella capitale francese.

Sharma ha poi evidenziato tutti i progressi fatti dal 2015, ricordando gli obiettivi che il summit sul clima delle Nazioni Unite si è prefissato: dalla realizzazione dei piani d’azione per ridurre significativamente le emissioni entro il 2030 e raggiungere il net zero entro il 2050 al finanziamento di 100 miliardi per la transizione ecologica, da destinare soprattutto ai Paesi in via di sviluppo.

Appello per l’Amazzonia, leader indigeno Mirabal: “siamo a rischio apocalisse”

Nel suo discorso, Sharma ha anche esortato i leader mondiali a prendere l’esempio dalle nazioni che, pur essendo vulnerabili, stanno agendo per proteggere il pianeta.

G20, l’appello dei leader cattolici: “Consegnare i combustibili fossili alla storia”

“Il summit di Glasgow non è una vetrina o un salotto da chiacchiera – ha spiegato il presidente della Cop26 – deve essere il forum in cui mettiamo il mondo sulla strada giusta per ottenere risultati sul clima. E questo dipende dai leader. Sono i leader che hanno fatto una promessa. E sono i leader che devono onorarla”.

Infine, Sharma ha insistito sull’inclusività della prossima Cop, assicurando che “ogni voce sarà ascoltata” e che “le nazioni più piccole saranno sedute faccia a faccia con le grandi potenze del mondo”.

Articolo precedenteElezioni Roma, all’incontro promosso da TeleAmbiente il sì di Gualtieri ad Ecodigital e PAESC. Bianchi e Pecoraro Scanio apprezzano
Articolo successivoRoma, riapre la stazione di Castro Pretorio: era chiusa da più di un anno