Home Attualità Cop26, Riccardo Quintili: “Transizione energetica in Italia non sia una favore a...

Cop26, Riccardo Quintili: “Transizione energetica in Italia non sia una favore a ENI e al nucleare”

Il direttore del Salvagente Riccardo Quintili commenta le parole del Primo Ministro Mario Draghi. Resta il dubbio infatti che la transizione energetica intesa dal governo non sia altro che un sostegno a ENI e all’energia nucleare.


Il Primo Ministro Mario Draghi ha presentato alla COP26 il programma italiano per la transizione energetica. Non sarebbe un piano basato sulle rinnovabili però, ma spiccherebbe l’idea di basare la transizione energetica su un piano di stoccaggio di CO2 in strutture apposite, strutture al momento in costruzione dall’ENI.

Cop26, l’intervento del premier Draghi a Glasgow: “Dobbiamo rendere orgogliosi i giovani”

“Non vorrei che per la transizione energetica in Italia si risolva con un favore all’ENI, spiega Riccardo Quintili, direttore del Salvagente “ma, dalle parole di Draghi e da quelle del Ministro Cingolani, non parrebbero esserci più dubbi”.

Clima, nel summit conclusivo del G20 Draghi: “Auguro ogni successo alla Cop26”. Johnson: “Ancora molto da fare”

 

Articolo precedenteClima, allarme CO2: nel 2021 sfiorati i livelli record del 2019
Articolo successivoCop26, stiamo assistendo alla fine dei carburanti fossili?