L’ex CEO di Amazon riciclatosi ambientalista Jeff Bezos ha promesso alla Cop26 che finanzierà 2 miliardi di dollari per proteggere la natura e migliorare l’accesso al cibo delle nazioni più in difficoltà.

Il fondatore di Amazon Jeff Bezos ha stanziato 2 miliardi di dollari in finanziamenti per aiutare a ripristinare la natura e trasformare i sistemi alimentari.

Il finanziamento, che proverrà dal Bezos Earth Fund, fa parte dell’impegno del miliardario che ha promesso di destinare 10 miliardi di dollari per combattere il cambiamento climatico in questo decennio.

Cop26, niente più slogan: le aziende saranno costrette a fornire un piano d’azione per ridurre le emissioni

“La natura è bella ma è anche fragile”, ha detto Bezos ai delegati alla conferenza sul clima COP26 martedì. “Mi è tornato in mente questo a luglio quando sono andato nello spazio con Blue Origin. Mi è stato detto che vedere la terra dallo spazio cambia la lente attraverso la quale guardi il mondo, ma non ero preparato a quanto sarebbe stato vero.”

 


Descrivendo il 2021 come un anno critico, Bezos ha esortato l’umanità a “stare insieme per proteggere il nostro mondo”.

Cop26, Europa Verde critica l’accordo sulla deforestazione: “Ipocrita, rischio passerella come il G20”

“Ogni anno, foreste e paesaggi assorbono 11 miliardi di tonnellate di CO2 dall’atmosfera. Mentre distruggiamo la natura, invertiamo questo processo“, ha detto all’evento a Glasgow, nel Regno Unito. “In troppe parti del mondo, la natura sta già passando da un pozzo di carbonio a una fonte di carbonio. Questo è un pericolo profondo per tutti noi”.

 


A settembre, il Bezos Earth Fund si è impegnato a donare 1 miliardo di dollari di sovvenzioni con un focus sugli sforzi di conservazione.

“Insieme, questi 3 miliardi di dollari guideranno una nuova triplice agenda per la natura per il Fondo per la Terra, focalizzata contemporaneamente sulla conservazione, il restauro e la trasformazione del cibo“, ha affermato Bezos.

 


“Dobbiamo conservare ciò che abbiamo ancora, dobbiamo ripristinare ciò che abbiamo perso e dobbiamo far crescere ciò di cui abbiamo bisogno per vivere senza degradare il pianeta per le generazioni future”.

Cop26, Guterres: “il modello di sviluppo fondato sul carbone è una sentenza di condanna a morte”

Nonostante l’impegno ambientalista Bezos ha ricevuto aspre critiche per il suo progetto Blue Origin, che fornisce viaggi spaziali a privati facoltosi. Oltre alla immane quantità di denaro speso per quella che non è altro che una “vacanza spaziale” si teme che l’industria dei viaggi spaziali possa diventare sempre più dannosa per l’ambiente man mano che accresce la sua popolarità.

 

Articolo precedenteIl gas metano è il responsabile del 30% del riscaldamento globale
Articolo successivoParte ‘RiGenerazione Scuola’, il Piano per la transizione ecologica e culturale delle scuole