La Lego sta per distribuire in occasione della Conferenza sul clima Cop26 un foglio che spiega in 10 passi ai bambini come affrontare l’emergenza climatica e ridurre l’inquinamento.

Le costruzioni della Lego negli anni sono diventate sempre più complicate, dalla Morte Nera di Star Wars a interi sistemi meccanici. Spesso queste costruzioni hanno manuali di istruzioni da decine di pagine ma, per il progetto più ambizioso della Lego, basta una paginetta con 10 passi.

Questo libretto offre infatti “istruzioni per la costruzione di un mondo migliore” in vista dei cruciali colloqui sul clima Cop26 che inizieranno a Glasgow questa domenica.

Sostenibilità, niente più buste di plastica nelle scatole di mattoncini Lego

Modellata come un libretto di istruzioni Lego, la guida distilla le opinioni dei bambini in una lista di cose da fare che verrà distribuita ai delegati al Cop26. I suggerimenti su come affrontare la crisi climatica sono pratici e includono azioni come ridurre l’inquinamento e i rifiuti e fare di più per proteggere la natura.

 


Tim Brooks, vicepresidente della responsabilità ambientale di Lego, ha affermato che l’iniziativa ha cercato di “dare voce ai bambini” durante i colloqui sul clima. “I bambini chiedono che loro e le generazioni future siano in primo piano quando si tratta di creare politiche”, ha affermato.

Con le aziende sotto pressione per ridurre il loro impatto sul pianeta, Lego si è impegnata a ridurre le sue emissioni assolute di carbonio del 37% entro il 2032 (rispetto alla sua baseline del 2019). Ha più di 150 persone che lavorano su progetti di sostenibilità e sta investendo 400 milioni di dollari  in tre anni in progetti per ridurre l’impatto della C02.

Plastica in mare, quanto dura? Il singolare studio sui mattoncini Lego

L’azienda, che produce miliardi di mattoncini di plastica all’anno, ha recentemente presentato i suoi primi mattoncini 4×2 realizzati con plastica riciclata. I prototipi, realizzati con plastica PET da bottiglie scartate, sono il risultato di tre anni di esperimenti, con la prossima fase di test che dovrebbe richiedere almeno un anno.

Lego, presentati i primi mattoncini creati con bottiglie di plastica riciclate

Brooks ha affermato di aver ricevuto circa 1.000 lettere all’anno da bambini che offrivano sia lodi che critiche. Il loro feedback ha stimolato l’azione di Lego sulla plastica monouso, che sarà rimossa dai suoi set entro il 2025, così come il lavoro sui mattoni riciclati. L’azienda aveva dimostrato una leadership in materia di ambiente, ha detto, ma ha riconosciuto che “c’è sempre altro da fare”.

Articolo precedenteCop26, Giorgio Vacchiano a TeleAmbiente: “Sarò a Glasgow. Obiettivi ambiziosi, sarà dura ma sono ottimista”
Articolo successivoClima, continua a crescere il buco dell’ozono sull’Antartico