Cop26, l’appello di John Kerry al Brasile per l’Amazzonia. “Servono misure concrete”, ha dichiarato a Glasgow l’inviato speciale per il clima degli Stati Uniti.

Cop26, John Kerry chiama in causa il Brasile per l’Amazzonia. “Gli Stati Uniti attendono misure concrete per la salvaguardia“, ha dichiarato l’inviato speciale per il clima della Casa Bianca. La dichiarazione arriva dopo l’incontro tra Kerry e Joaquim Leite, ministro dell’Ambiente brasiliano, durato un’ora e avvenuto ieri nel padiglione allestito dal Brasile.

Cop26: cos’è, che obiettivi si pone e perché è così importante per il pianeta

L’incontro è stato molto importante, il problema non è la fiducia negli impegni del Brasile che vuole ridurre la deforestazione illegale in Amazzonia” – ha dichiarato John Kerry – “La questione è piuttosto nelle tappe che bisogna percorrere, sono cose concrete che le persone possono fare“.

Articolo precedenteRegione Lazio, Roberta Lombardi: “Con il parco offshore a Civitavecchia il Lazio quintuplica l’eolico”
Articolo successivoRoma, effetti del nuovo codice della strada: meno monopattini sui marciapiedi e più controlli