Attualità

Cop25, l’installazione per far capire cosa significa respirare aria inquinata VIDEO

Condividi

Arriva a Madrid in occasione della conferenza sul clima Cop25, Pollution Pods, l’installazione che permette di testare i microclimi di alcune città per far capire cosa significa respirare aria inquinata.

Fino al 13 dicembre a Madrid sarà possibile visitare l’installazione di Michael Pinsky, Pollution Pods, finanziata dall’Organizzazione mondiale della sanità. L’opera consente di sentire l’odore delle simulazioni dell’aria e del loro inquinamento, da Pechino a Nuova Delhi e San Paolo all’aria relativamente pulita di Londra e Trondheim ,

Pollution Pods permetterà a negoziatori, gli osservatori e i leader mondiali che partecipano al vertice sul clima Cop25 di sperimentare la realtà quotidiana dell’inquinamento dell’aria vissuta da milioni di persone.

Cop25, l’appello ai leader di Papa Francesco: “Parole lontane da azioni concrete

“L’inquinamento atmosferico e i cambiamenti climatici sono le due facce della stessa medaglia  – afferma Teresa Ribera, ministro spagnolo della Transizione ecologica – L’installazione dovrebbe ricordare alla Cop25 che stiamo negoziando per avere un ambiente più pulito, ridurre le emissioni e garantire a tutti una salute migliore”.

L’opera è formata da cinque cupole geodetiche, collegate tra loro, all’interno di ciascuna viene ricreata la qualità dell’aria di una città. A Madrid è stato riprodotto il clima di città con diversi gradi di intenso inquinamento: Londra, Pechino, San Paolo e New Delhi. La quinta cupola ricrea invece l’aria di una delle città più pulite del pianeta: Tautra, in Norvegia.

Cop25, il decennio che sta per concludersi il più caldo della storia

L’autore Michael Pinsky, artista britannico pluripremiato, ha esposto in alcuni dei musei più prestigiosi del mondo.  “L’arte può svolgere un ruolo nella comprensione del cambiamento climatico – afferma Pinsky – L’arte può essere tutto ciò che vuole: propagandistico, promozionale, contemplativo, attraente, sprezzante, attraente – persino attivista.

Inquinamento, l’aria in bottiglia diventa un business

E questa sua opera a settembre è stata anche visitata da Greta Thunberg in occasione del vertice delle Nazioni Unite a New York.

(Visited 35 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago